Da Sodoma a Hollywood



Partirà il 23 aprile prossimo la 23a edizione del Torino GLBT Film Festival. La manifestazione è articolata in tre macro sezioni: i concorsi internazionali (che premierà il miglior lungometraggio, il miglior documentario e il miglior cortometraggio), il premio Nuovi Sguardi (assegnato dal comitato di selezione del Festival a un film, tra lungometraggi e documentari, che rifletta l'evoluzione del cinema queer) e i fuori concorso e panoramiche (suddiviso a sua volta in lunghi, corti e documentari).
E' prevista una retrospettiva dedicata a Giuseppe Patroni Griffi, regista teatrale e cinematografico scomparso nel 2005, a "Voice Over 4" (con omaggi a Filippo Timi, General Idea, Keith Haring, Wolfgang Tillmans, Barbara Hammer e Pascal Robitaille), a "Europa Mon Amour" (dedicata ai film italiani anni cinquanta e sessanta popolati da attori ricchi di muscoli gonfi, gonnelline, corte spade, pettorali e addominali) e a "Music & Movie Icons" (dal 1979 al 2009, trent'anni di rivoluzione musicale del gusto queer Made in UK).

Il programma completo è pubblicato sul sito ufficiale dell'evento.
Commenti