David Duchovny



David Duchovny nasce a New York il 7 agosto 1960. Il padre russo e la madre scozzese divorziano quando lui aveva 11 anni. Dopo essersi diplomato a Princeton e laureato in letteratura inglese alla Yale, decide di dedicarsi al cinema.
Nel 1988 ottiene la sua prima parte nel film "Una donna in carriera" dove veste i panni di un amico di Tess nella scena della sua festa di compleanno.
Gli anni successivi lo vedono sempre coinvolto in ruoli minori, fino al 1993 quando è uno dei protagonisti di "Kalifornia" al fianco di Brad Pitt e Juliette Lewis.
Sempre lo stesso anno viene scelto per interpretare l'agente dell'FBI Fox Mulder nel telefilm "X-Files". Rimarrà nel cast fino al 2002, anno in cui il telefilm viene interrotto dopo nove serie e ben 202 episodi. Inutile dire che è proprio questo ruolo ad avergli attribuito fama mondiale ma gli ha anche condizionato in un certo modo la la vita: gli episodi, infatti, venivano girati a Vancouver, in Canada, dove l'attore ha vissuto per qualche tempo senza potersi dedicare ad altri progetti.
Nel 2007, sopo aver interpretato ruoli in film minori, torna alla ribalta delle cronache grazie al telefilm "Californication", dove interpreta lo scrittore Hank Moody (ruolo che lo ha portato a vincere il Golden Globe come Migliore Attore per una Serie brillante).

Immagini: [1] [2] [3] [4]
4 commenti