Archivio: luglio 2009

Antony Cortinovis posa per Eros Veneziani

Pubblicato il


A quasi un anno di distanza dalla vittoria del titolo di Mister Gay Italia 2008, Antony Cortinovis è il volto scelto da Eros Veneziani per la sua nuova collezione estate. Il brand, noto per confezionare capi di intimo maschile dalle caratteristiche particolarmente sexy e provocanti, non si è certo trattenuto dal proseguire nella sua politica ed Antony pare non sia certo fatto intimidire nel mostrare il proprio corpo e nello sfoggiare tutto il suo sex appeal.
Le pagine del catalogo spaziano così dalle magliette ai pantaloncini, dai perizomi alla moda mare e dal pvc, sino ai capi in ecopelle, il tutto condito anche da scatti particolarmente piccanti e molto generosi nel mostrare tutto senza lasciare nulla alla fantasia.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11]


Sandor Earl

Pubblicato il


Sandor Earl nasce il 21 settembre 1989 a Sydney (in Australia). Di professione è rugbista nella squadra dei Sydney Roosters. Propio in questa squadra ha avuto inizio nel 2008 la sua carriera agonistica.
Fuori dal campo, la popolarità di Sandor è legata anche alla sua bellezza fisica. Nel 2008 è apparso in "Gods of Football", un calendario dove annualmente svariati sportivi e footballers australiani posano quasi senza veli per raccogliere fondi da devolvere in beneficenza. Sandor ha inoltre posato per la Cocksox, una marca di intimo, realizzando anche scatti che poco lasciano all'immaginazione.
Secondo lui, la sua parte migliore del corpo sono i suoi occhi. Sostiene di non poter vivere senza il suo telefono cellulare e adora la musica classica.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7]


Un solato gay sulla copertina di "Soldier"

Pubblicato il


"Soldier" è la rivista dell'esercito britannico e per il suo numero di luglio ha deciso di pubblicare in copertina la foto di un soldato dichiaratamente gay. L'occasione è l'anniversario dell'abolizione della norma che impediva agli omosessuali di entrare nell'esercito, norma abolita nove anni or sono.
Il ragazzo della foto è il ventiduenne James Wharton. All'interno della rivista ha dichiarato: "Ho fatto il mio coming out nell'arma, prima di dirlo ai miei genitori, e questo significa davvero molto per le forze armate".
Questa è l'ennesimo segnale che sottolinea come le cose siano cambiate all'interno dell'esercito britannico. Fra gli altri segnali significativo anche la possibilità concessa a gay e lesbiche di poter partecipare in uniforme ai gay pride.
Il capo delle forze armate, Sir Richard Dannatt, in occasione di una sua partecipazione ad un convegno lgbt ha dichiarato che sotto le armi "il rispetto per gli altri non e' un'opzione extra".

Immagini: [1]


Victor Benain su Terra Boy

Pubblicato il


Victor Benain è il ragazzo scelto da Terra Boy per il mese di luglio. Il servizio fotografico proposto da Terra è stato curato da Marcio Del Nero.
Nato a São Paulo (Brasile il 17 dicembre 1987, Vicor è di professione modello. Pesa 77 chili e dichiara che l'impazienza è il suo peggior difetto. Il suo sogno è di diventare attore. Nel suo tempo libero ama dedicarsi al suo hobby preferito, il surf.
Non è la prima volta che le foto di Vicor girano sulla rete, ma c'è chi è pronto a girare che Marcio Del Nero abbia saputo cogliere il suo lato migliore e che questo servizio sia in grado di esaltarne lo sguardo come nessun altro realizzato in precedenza.

Immagini: [1] [2] [3] [4]


Raffaello Balzo

Pubblicato il


Raffaello Balzo nasce ad Udine il 18 marzo 1975. Già all'età di un anno, nel 1976, compare per la prima volta sui giornali per essere stato salvato dalla nonna durante il terremoto che colpì il Friuli in quel periodo.
La sua ascesa verso il successo è molto rapida: nel 1995 quando vince il concorso "Fotomodello dell'Anno", l'anno successivo vince il titolo di Mister Friuli e, ancora, il 2977 lo vede vincitore del concorso "Il più bello d'Italia".
Si trasferisce a Milano dove dà inizio alla sua carriera da modello che lo porterà a lavorare anche a Londra e New York.
La sua prima apparizione televisiva è nelle vesti di carramba boy nel programma "Carramba che sorpresa!", condotto da Raffaella Carrà. Nel 2001 interpreta Ettore nella serie televisiva "Compagni di scuola". Tra il 2002 e il 2004 veste i panni di Matteo Consoli nella soap opera "Un posto al sole".
Il 2005 lo vede nel cast di "Elisa di Rivombrosa 2"nel ruolo di Armand Benac. L'anno successivo prende parte al reality show "L'isola dei famosi" mentre nel 2007 debutta sul grande schermo con "Il soffio dell'anima" (diretto da Victor Rambaldi) e "Matrimonio alle Bahamas" (diretto da Claudio Risi).
Sempre nel 2005 debutta in teatro con il musical "La surprise de l'amour". Dal gennaio 2009 è entrato a far parte del cast della soap opera "Cento Vetrine".

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7]


Gaybook

Pubblicato il


Si chiama Gaybook ed è un sito non troppo dissimile dal celebre Facebook. Gli utenti possono creare il proprio profilo, aggiungere amici e condividere immagini, fotografie e musiche.
Come il nome stesso suggerisce, le iscrizioni sono aperte solo a gay. Inoltre un ulteriore vincolo sull'età (il sito è riservato ai soli maggiorenni) permette una maggiore libertà anche per quanto riguarda il materiale che è possibile postare, anche se questo non significa necessariamente che il sito sia di natura pornografica.
Davide, il creatore del sito, afferma sul suo blog che l'intento era quello di realizzare una community un po' diversa dalle altre.
Nonostante esistano altri siti simili in giro per il mondo, Gaybook rimane una realtà comunque piuttosto originale per quanto riguarda il panorama web in lingua italiana.

Gaybook è online all'indirizzo www.gaybook.it.


Luca Giordano è Mister Gay Italia 2009

Pubblicato il


Luca Giordano, ragazzo napoletano studente di economia e commercio, si è aggiudicato il titolo di Mister gay Italia 2009.
Avevamo già parlato di lui soli pochi giorni fa, quando venne incoronato Mr. Gay Campania 2009. A quasi un mese di distanza da quel giorno, Luca si è visto insignito del titolo nazionale.
L'incoronazione ha avuto luogo venerdì sera presso i Giardini Margherita di Bologna. La Giuria, presieduta da Franco Grillini, era composta da rappresentanti del mondo del giornalismo e dello spettacolo e ha motivato il titolo sostenendo che Luca è "il ragazzo italiano più carino, simpatico e felice di essere gay".
Sul podio sono saliti anche Fabrizio Santamaria (un impiegato 25enne calabrese che vive a Milano) e Giorgio Di Pec (27enne di Pescara che vive a Milano), classificatosi rispettivamente al secondo e al terzo posto.


Ricco Müller è Mr. Gay International 2009

Pubblicato il


Il vincitore del titolo di Mr. Gay International 2009 è stato assegnato a Ricco Müller. Nato il 2 marzo 1985 a Chur (Svizzera) è partitolo per le Filippine a rappresentare il suo Paese natale, tornando in Europa con il titolo.
Alto 174cm per 60kg di peso, Ricco ama il fitness, la fotografia, l'arte, scrivere, fare snowboard, fare meditazione e viaggiare. Dal punto di vista lavorativo, ha messo a frutto i suoi studi in media e comunicazione per occuparsi dell'assistenza delle persone non udenti attraverso il linguaggio dei segni.
Il secondo e terzo posti sono andati rispettivamente a Byron Samuel Kojo Adu (Mr Gay Australia) e a Michael Austin (Mr Gay Usa).

Immagini: [1] [2]


Marco Carta in costume ed in compagnia del manager

Pubblicato il


Si sa che con l'estate arriva anche il gossip. Ed è così che il settimanale "Chi" ha pubblicato alcune foto di Marco Carta in compagnia del suo manager Alberto Formisano.
Il settimanale ha accompagnato le foto con un articolo dove calca un po' la mano: pur senza mai pronunciare la parola "Gay" lascia intuire qualcosa sottolineando come i sue si accarezzino o si spalmino la crema a vicenda.
Il tutto a pochi giorni dalla dichiarazione rilasciata da Marco Carta riguardo alla sua presunta omosessualità: «Io non sono gay. Ma il punto è: anche se fosse? Dovrei giustificarmi? Perché? Che male ci sarebbe?» (dichiarazione comunque degna di nota indipendentemente da tutto).
C'è chi sostiene che siano prove schiaccianti circa la sua sessualità e chi dice che è semplice amicizia. Ma si sa che il gossip estivo è anche questo.
Al momento credo che la cosa migliore sia accontentarsi di guardare le foto apprezzando anche solo il costumino bianco aderente indossato da Marco...

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5]


Un bacio gay al Big Brother UK

Pubblicato il


Chris Drummond e Rodrigo Lopez sono stati i protagonisti del primo bacio gay ripreso dalle telecamere del Grande Fratello inglese.
Entrambi sono gay dichiarati e hanno formato una coppia all'interno della casa, divenendo a tutti gli effetti la prima coppia gay del Grande Fratello.
Ieri mattina hanno voluto raddoppiare e fra le lenzuola del letto matrimoniale dove dormivano si sono scambiati un bacio, il primo bacio gay scambiato davanti all'occhio indiscreto delle telecamere del Grande Fratello.
La reazione del pubblico televisivo è stata complessivamente buona, nonostante i due -seppur senza aver mai raggiunto eccessi particolari- in più occasioni hanno mostrato immagini di vita di coppia a cui il grande pubblico non è abituato. Un esempio è il momento che li ha visti entrambi in una vasca da bagno mentre si depilavano a vicenda le gambe.
Non è da escludere che l'atteggiamento dei possa aver contribuito a smorzare le reazioni del pubblico: in più occasioni, infatti, si sono abbracciati o si sono comportati da coppia con estrema naturalezza senza mostrare timori verso possibili ripercussioni da parte dell'opinione pubblica.

Immagini: [1] [2] - Video: [1]


E' Sergio Lara Acosta il Mr. Gay 2009 spagnolo

Pubblicato il


Lo scorso 3 luglio a Madrid è stato eletto Mr. Gay Espana. Il vincitore è stato Sergio Lara Acosta, 26enne nato a Requenna (Valencia).
Laureato in psicologia, lavora presso un centro per la salute degli uomini che fanno sesso con altri uomini con pèarticolare attenzione alla cura e prevenzione di malattie come l'HIV e la sifilide.
Sergio è arrivato al concorso nazionale dopo essersi aggiudicato il titolo di Mr. Gay Barcellona, città in cui vive da quando aveva 3 anni.
Stando alle sua affermazioni, la sua vittoria è stata la conseguenza di una serie di coincidenze: "Sono arrivato qui per caso. Un mio collaboratore mi ha chiamato a partecipare al concorso di Barcellona. In un primo momento ero riluttante ma i miei amici mi hanno convinto a partecipare. Ho vinto e così mi hanno portato a Madrid e oggi mi ritrovo Mr. Gay Spagna 2009".

Immagini: [1] [2] [3] [4]


Il calendario di Gilles Marini

Pubblicato il


Gilles Marini è l'attore francese protagonista di una doccia particolarmente sexy nel film "Sex and the City".
Dopo aver partecipato a "Dancing with the stars" (la vesrione americana di "Ballando con le stelle") ha deciso di dedicarsi alla realizzazione di un calendario.
Gli scatti sono stati realizzati dal fotografo Fred Goudon, amico dell'attore, e sono abbastanza pudici rispetto ai precedenti cinematografici dell'attore ma, ciononostante, capaci di immortalare la bellezza dell'attore.
Come dichiara lo stesso Gilles in un post pubblicato su Twitter, il csuo compenso verrà interamente devoluto in beneficenza.

Immagini: [1] [2] [3] - Video: [1]


Rodrigo Guirao Díaz

Pubblicato il


Rodrigo Guirao Diaz nasce il 18 gennaio 1980 a Vicente Lopez (Argentina). Fin dall'età di 13 anni, Rodrigo ha il sogno di diventare attore. Alle superiori inizia a studiare teatro ma presto ben si affianca quella che diventerà la sua seconda professione: il modello. Il suo sorriso e il suo corpo non sfuggono alle agenzie e le sue foto iniziano ad apparire in riviste e pubblicità. Degno di nota la sua apparizione nel calendario realizzato dalla rivista Cosmopolitan.
Nel 2005 Rodrigo riesce a coronare il suo sogno ed inizia a recitare nella serie televisiva "La Niñera". Ben preso arrivano nuove proposte e Rodrigo appare nelle serie televisive "Paraiso Rock", "Media Falta" e "1/2 falta". Nel 2006 ottiene una parte in "Amas de casa desesperadas", nel 2007 in "Patito Feo" e nel 2008 e 2009 in "Atraccíon x 4" nei panni di Fransisco Milhojas.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] - Video: [1]


Evandro Soldati

Pubblicato il


Evandro Soldati nasce il 17 aprile 1985 in Brasile. La sua carriera da modello ha inizio nel 2002 quando sua madre lo iscrive ad un concorso.
Nel corso della carriera, Evandro ha posato anche per campagne come Louis Vuitton, Valentino, Abercrombie & Fitch, Dolce & Gabbana, Nel 2007 è stato scelto da Giorgio Armani per la sua campagna pubblicitaria.
In un'intervista rilasciata alla rivista Glogo, Evandro ha dichiarato che il lavoro di modello gli piace molto perché gli permette di viaggiare in lungo e in largo per il mondo in maniera del tutto gratuita. Nel corso dei suoi viaggi, Evandro ha imparato l'inglese e un po' di italiano.
Nel suo tempo libero si dedica ad un'arte marziale brasiliana chiamata capoeira. Ama anche giocare a calcio e andare in skateboard.

Immagini: [1] [2] [3] [4]


Vacanze gay

Pubblicato il


L'estate è già iniziata e per molti sta per arrivare il momento delle tanto agogniate ferie. Ma quali sono i luoghi più gay friendly?
In Italia il primato è senza dubbio della Versilia e di Torre del Lago. Dal 7 all'11 agosto si terrà anche il tradizionale Mardi Gras caratterizzato da eventi culturali e serate in discoteca. Altre mete degne di nota sono la Sicilia e la costa romagnola.
All'estero non si può non citare Mikonos, un'isola graca dove la natura e i mari incontaminati si incontrano con una vita notturna molto vivace. Caratteristici sono anche i numerosi queer bar dove si è possibile bere qualcosa mentre si assistono a spettacoli di drag queen.
Cipro è un'altra isola greca da poco entrata nella classifica delle mete più gettonate dai gay. Anche qui sono numerosi i locali gay friendly. Ciò nonostante è meglio non dare troppo spettacolo in strada perché comunque resiste ancora una mentalità bigotta da parte di alcuni abitanti.
Sono degni di nota anche località come Amsterdam, Barcellona, Berlino, Copenhagen, Gran Canaria, Londra, Parigi, Praga e Sitges.


Alan Valdez

Pubblicato il


Alan Valdez nasce nel 1988 a Hermosillo, Sonora (Mexico). Durante tutto il corso della sua vita, una delle sue più grandi passioni è lo sport.
Nel 2007 decide di intraprendere la carriera di modello. Gli esordi sono promettenti: lo stesso anno vince il concorso per modelli di fitness "Wences Classic" e, l'anno successivo, conquista il secondo posto al Model America Championships. Nell'aprile del 2009 conquista la sua prima copertina con la rivista "Exercise for Men".
Uno dei suoi punti di forza è il fatto di essere considerato un'icona dei modelli latino-americani.
Nel suo tempo libero, Alan ama andare al cinema (i suoi film preferiti sono "Goal", "300" e "Forrest Gump") ed ascoltare musica reggaeton, techno ed R&B. Attualmente vive a San Diego, in California (USA).

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6]


Quando natura chiama...

Pubblicato il


Randy De Puniet è un motociclista francese nato ad Andresy il 14 febbraio 1981. E' stato campione nazionale di motociclismo classe 125 nel 1997 e nel 1998. Nel 2001 passò alla classe 250 mentre dal 2006 corre in MotoGP.
Il gossip, però, non lo ricorda tanto per i suoi meritati meriti sportivi, ma per una foto in particolare scattata a Valencia.
Il pilota si era infatti portato a bordo pista per espletare alcuni bisogni biologici. Un fotografo che si trovava oltre le barriere, però, ha pensato bene di approfittare di quel momento per scattare una foto con in primo piano il pene di Randy.
Inutile dire che la bellezza già nota del pilota hanno fatto fare il giro del mondo a quelle immagini che, peraltro, non hanno fatto altro che sottolineare come le aspettative dei suoi fans (non tanto di quelli sportivi quanto degli ammiratori) non erano tradite.

Immagini: [1] [2] [3] [4]


Chicco Nalli nudo per beneficienza

Pubblicato il


La notorietà di Chicco Nalli, di professione parrucchiere, è legato alla sua partecipazione al programma "Uomini e donne" nella veste di corteggiatore. La sua partecipazione non fu del tutto casuale: Chicco si era infatti invaghito di Tina Cipollari, opinionista del programma, e per avvicinarla decise per di partecipare al programma anche se il suo ruolo era di corteggiare un'altra donna. Lo sforzo non fù vano ed oggi Chicco e Tina sono sposati e hanno tre figli.
Recentemente Chicco Nalli ha posato nudo per un calendario i cui proventi saranno devoluti in beneficenza ad associazioni che si occupano di disabili, bambini e anziani.
In un'intervista Chicco ha confessato che all'inizio è stato imbarazzante farsi fotografare nudo, ma poi si è lasciato andare grazie all'aria di divertimento che si respirava sul set.


Simon Dexter

Pubblicato il


Simon Dexter è il modello apparso sulla copertina di luglio della rivista Freshmen. 26enne di Rockford, Illinois (Usa).
Le sue prime apparizioni pubbliche risalgono a circa due anni e mezzo fa, quando sotto lo pseudonimo di Harley ha posato per alcuni servizi fotografici e video pornografici gay realizzati da SeanCody. Sempre nel web, Simon ha lavorato con il nome di Logan su NRW's, un sito che propone immagini e video di improbabili finti incontri di wrestling.
Nel corso del tempo, Simon si è sempre più focalizzato sul suo sogno di diventare modello, lavoro che dice di amare. Sempre stando alle sua parole, l'unica cosa che potrebbe desiderare in più rispetto a fare il modello è fare l'attore e -sempre secondo Simon- sarebbe curioso discoprire cosa penserebbe la gente se lui recitasse in televisione o in un film dopo aver fatto l'attore porno in film gay in passato.
Nel 2009 è apparso nel libro "Players" realizzato dal fotografo Rick Day, ma il suo porfolio fotografico personale si è arricchito grazie anche a servizi realizzati da fotografi come Paul Reitz e Kristopher Kelly.
Simon ha recentemente aperto il suo blog ufficiale dove racconta la sua vita e la sua carriera.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9]


Daniel Ashton Johnson

Pubblicato il


Probabilmente avrete notato che i post con schede monografiche dedicate a modelli e attori spesso non hanno un criterio ben preciso. Il motivo è semplice: alle volte mi capita di imbattermi in una qualche foto che mi colpisce e inizio a reperire quanti più dati possibile sul ragazzo in questione.
Alle volte, però, è frustrante vedere come sia facile reperire immagini e, allo stesso tempo, sia difficile avere dei dati personali su vari pesronaggi.
Daniel Ashton Johnson è uno di questi casi. La rete è piena zeppa di sue immagini ma in oltre due ore di ricerche, i dati che ho scoperto su di lui sono veramente pochi. Sarà che mi ha colpito, ma vorrei pubblicare ugualmente le sue immagini anche se di lui posso solo dire che va in palestra sei giorni a settimana e pratica cardio ogni giorno. Nel suo tempo libero ama dedicarsi alla palestra o ad attività sportive come il football, il basket, la pallavolo e la boxe.
Concludo lasciandovi alla consueta galleria di immagini a lui dedicata.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5]


Robert Pattinson nudo integrale? Quasi...

Pubblicato il


La notizia si era diffusa in fretta. Secondo alcune indiscrezioni Robert Pattinson, attore diventato popolare grazie a Twilight, sarebbe apparso senza veli nella pellicola di Paul Morrinson "Little Ashes".
La notizia è rimbalzata su numerosi siti quando sono iniziate a circolare foto censurate simili a quella di apertura: in una scena l'attore ha infatti recitato nudo davanti ad uno specchio.
Ed è proprio in quella censura che si nasconde il trucco. Un pallino inserito nella giusta posizione lascia immaginare ciò che non è detto ci sia. Nel film, infatti, si vede solo il pube dell'attore senza alcuna traccia di ciò che vi sta sotto (alcune foto della sequenza sono pubblicate in fondo al post).
L'attore ha dunque recitato nudo davanti ad uno specchio, ma le aspettative sollevate dal gossip e rimarcate da fotografie opportunamente censurate hanno amplificato ciò che di per sé non ha nulla di così eccessivo come si ci sarebbe potuti aspettare dalle premesse. Magia dell'autosuggestione...

Immagini: [1] [2] [3] [4]


Oggi sciopero

Pubblicato il


Il 14 luglio, anniversario della presa della Bastiglia, è la data scelta per una protesta dei blogger contro alcuni punti inseriti nel Decreto Afano.
Tutti i blog aderenti (fra cui anche Gayburg) oggi non pubblicheranno alcun post, lasciando spazio al logo della protesta.
Ma qual è esattamente il putno contestato? Il maxi-emendamento sulle intercettazioni del Governo Berlusconi introduce l'obbligo di rettifica entro 48 ore -pena una sanzione pecuniaria tra i 7.700 e i 13.000 euro- per tutti i titolari di "siti informatici". In tale dicitura rientrano i siti di informazione, i blog, i commenti dei blog ed anche i social network come Youtube, Facebook o MySpace.
Per assurdo, se Mario dovesse scrivere un commento ad una foto dicendo una ragazza ritratta è grassa, lei potrebbe imporre una rettifica (di uguale ingombro e tramite lo stesso mezzo) da farsi entro un massimo di due giorni. Ma se in quei due giorni Mario non si collegasse ad Internet o partisse per un viaggio, ad attenderlo ci sarebbe una maxi-multa.
L'obbligo di rettifica fino ad oggi era attivo solo per testate giornalistiche registrate (quotidiani, riviste...) che dispongono di gruppi editoriali e di redazioni in grado di gestire le eventuali richieste. E' facile immaginare che tali tempi e tali obblighi potranno essere di difficile gestione per chi fa "editoria amatoriale".
Ciò, però, non significa che oggi chiunque può scrivere ciò che vuole. Già oggi i blogger e gli internauti che pubblicano testo su internet sono responsabili penalmente di ciò che scrivono e possono essere perseguiti per eventuali reati di ingiuria o diffamazione.
Il disegno di legge sulle intercettazioni è stato approvato alla Camera l'11 giugno scorso ed ora è in esame al Senato. La discussione, però, è stata rinviata a settembre. Per maggiori informazioni vi rimando al sito Diritto alla rete, promotore della protesta. Dal sito è possibile anche firmare una petizione per chiedere la modifica del punto contestato.

Video: [1]


Duncan James dei Blue è bisex

Pubblicato il


Duncan James è bisex. A dichiararlo lui stesso in un'intervista: «Ho avuto rapporti sia con uomini che con donne e non me ne vergogno. Sono gay? Etero? Bisessuale? Per anni mi sono posto queste domande, con il terrore di dover trovare una risposta. Oggi, con l’arrivo dei 30 anni, sono orgoglioso di essere quello che sono e non ho paura di nascondermi».
Un coming out, il suo, molto sereno sei toni e nei modi, quasi controcorrente rispetto al mondo dello spettacolo dove ultimamente si è assistito a molti coming out detti fra le righe e spesso ritrattati.
Sull'importanza del coming out fra i personaggi dello spettacolo si era espresso qualche tempo fa anche l'attore Ian McKellen che a tal proposito ha dichiarato: «La mia più grande preoccupazione è l'eguaglianza sociale e legale per gli omosessuali di tutto il mondo e quindi spero che un grande sportivo o una donna famosa facciano questo passo, deve essere fatto, farebbe una differenza enorme perché tutti quanti possano davvero capire di avere la possibilità ed il diritto di vivere apertamente».
Duncan James è stato membro del gruppo dei Blue tra il 2000 e il 2004 e, dopo lo scioglimento del gruppo, ha intrapreso la carriera solista.


Ashton Kutcher nudo in "Spread"

Pubblicato il


Ashton Kutcher interpreta Niki nel film commedia "Spread" diretto da David MacKenzie. E' la storia di un inguaribile seduttore che vive insieme al suo avvocato Samantha in un lussuoso appartamento Beverly Hills. Per lui la vita è un susseguirsi di feste e di belle donne fino a quando non conosce Heather, una cameriera con il suo stesso stile di vita, che gli farà conoscere il vero amore.
Gli sceneggiatori del film hanno deciso di non sorvolare su alcune scene: ed ecco quindi che in alcuni fotogrammi della pellicola Ashton mette in bella mostra il suo didietro. Come consuetudine, in fondo al post sono pubblicate le foto delle scene in questione.

Ashton Kutcher nasce a Cedar Rapids (Usa) il 7 febbraio 1978) da genitori che divorzieranno dopo il compimento del suo tredicesimo compleanno. Per pagarsi gli studi spazza pavimenti per 12 dollari ell'ora e di tanto in tanto dona il sangue a pagamento. Nel 1997 decide di abbandonare la facoltà di Ingegneria Biochimica. In quell'anno vince un concorso per giovani modelli e firma un contratto per la Next Agency a New York. Nel 1998 fa la sua prima comparsa in televisione nella serie "That '70s Show".
Il primo ruolo da protagonista arriva nel 2003 con la commedia "Oggi sposi... niente sesso". Nel 2005 si è sposato con l'attrice Demi Moore.

Immagini: [1] [2] [3] [4]


I falli famosi della storia

Pubblicato il


Dice Wikipedia: "La storia è la disciplina che si occupa dello studio del passato tramite l'uso di fonti, cioè tutto ciò che possa trasmettere del sapere".
Il racconto di ciò che fu non ha tramandato solo grandi eventi ed eroiche gesta, ma molto di ciò che si diceva ai ai tempi... ed il gossip e il pettegolezzo non sono certo nati ieri!
Ed è così che si apprende che Napoleone Bonaparte sarebbe stato prova vivente della famosa "legge della L": la sua bassezza di statura, infatti, sarebbe stata compensata da un altro tipo di lunghezza. Esiste anche una leggenda secondo cui il suo pene sarebbe stato asportato dopo la sua morte: persino il New York Times ha dato credito a questa leggenda pubblicando la foto del contenitore nel quale sarebbe stato conservato proprio il pene di Napoleone.
Fra gli altri personaggi passati alla storia non solo per le gesta c'è anche il monaco Rasputin. Secondo la leggenda il rigor mortis aveva conservato tutte le sue dimensioni nel massimo della prestanza. Alcune tradizioni sostengono che il monaco sia stato castrato dopo la morte, altre lo vedevano rapito da un gruppo di donne parigine di origine russe che adoravano il suo pene.
Passando a personaggi più recenti, si apprende che la voce Frank Sinatra non sarebbe stata l'unica sua dote. Un suo servitore ha dichiarato che il cantante utilizzava dell'intimo su misura in grado di ospitare la circonferenza delle sue parti basse. Anche che Ava Gardner avrebbe sostenuto quella tesi con una dichiarazioni non proprio fra le più fini: "Pesava solo 120 libbre, ma 100 erano di c***".
Nell'elenco non può mancare l'attore pornografico John Holmes, le cui £dimensioni artistiche" sono state immortalate anche in celebre canzone di Elio e le Storie Tese (con il famoso ritornello "Il pene mi da il pane"). A lui si è soliti attribuire il miglior pene di tutti i tempi. L'attore, nato ad Ashville nell'Ohio (USA) ha realizzato nel corso della sua carriera quasi 2.500 film. Non si conoscono con esattezza le sue misure, ma secondo una stima dovevano essere comprese fra i 25 e i 36 cm.
Ultimo ma non ultimo a passare alla storia è stato Mr. Bobbit. Quasi tutti si ricorderanno dell'amputazione del pene compiuta dalla moglie mentre il marito dormiva riportata dalle cronache di tutto il mondo. Una volta riattaccato chirurgicamente, Mr. Bobbit ha pensato bene di sfruttare la notorietà delle sue parti basse entrando nel mondo della pornografia.

Via NotizieGay.com


Esce in libreria "Tom of Finland XXL"

Pubblicato il


L'editore Taschen ha da poco pubblicato un volume dal titolo "Tom of Finland XXL" dedicato all'arte erotica gay di Tom of Finland, ritenuto da molti il capostipite dell'illustrazione omoerotica moderna. Il volume è stampato in un formato lussuoso (e costoso!) di 666 pagine in formato 35x46 centimetri.
Qui sono pubblicati anche numerosi disegni inediti provenienti da collezioni private o recuperate dalla Tom of Finland Foundation (secondo una stima, l'artista avrebbe realizzato circa 4.000 disegni, di cui molti non sono ancora stati recuperati né catalogati).

Tom (il cui vero nome è Touko Laaksonen) nasce a Kaarina (Finlandia) l'8 maggio 1920. I genitori, entrambi insegnanti, assecondano da subito la sua predisposizione per il disegno. La sua casa si trova nella Finlandia rurale, la cui popolazione è per lo più composta da contadini e boscaioli: queste figure dalla spiccata virilità influenzeranno le sue future opere.
Nel 1939 si trasferisce ad Helsinki per frequentare una scuola per pubblicitari, ma lo stesso anno, scoppia la seconda guerra mondiale. Viene così arruolato nell'esercito e solo al termine della guerra Touko può torna alla sua vita e inizia a lavorare come artista grafico nel settore della pubblicità commerciale. E' in questo periodo che inizia a realizzare i suoi primi disegni erotici per il puro piacere personale.
Nel 1956 invia alcuni suoi disegni erotici alla rivista statunitense Physique Pictorial, utilizzando lo pseudonimo di Tom (in seguito sarà proprio l'editore a ribattezzarlo Tom of Finland). L'apprezzamento è tale che l'anno successivo uno dei suoi disegni viene pubblicato sulla copertina della rivista. La sua opera, però, cattura l'attenzione del pubblico e della comunità gay solo negli anni settanta.
E' in questo periodo che conosce l'uomo d'affari canadese Durk Deher col quale nel 1979 fonda la la Tom of Finland Foundation: un'associazione finalizzata alla raccolta, conservazione divulgazione di opere d'arte omoerotiche.
Nel 1981 muore Veli, il suo compagno, con il quale stava insieme dal 1953. Sette anni più tardi, nel 1988, gli viene diagnosticata una grave forma di enfisema polmonare. La malattia lo porta anche a modificare il suo modo di disegnare: è per nascondere il suo tremolio alle mani che sperimenta nuove tecniche di disegno.
Touko Laaksonen si spegne il 7 novembre 1991 ad Helsinki.
In Italia la sua opera è rimasta pressoché sconosciuta fino alla fine degli anni novanta.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5]


Jakub Stefano

Pubblicato il


Jakub Stefano nasce a Brno (Repubblica Cerca) il 23 marzo 1985. All'età di sei anni si trasferisce in un piccolo paese fuori Brno dove inizia a frequentare le scuole elementari e a giocare a basket. All'età di 14 anni, il padre gli propone di fare qualche esercizio fisico in casa con lui e di frequentare una palestra. La palestra gli piace così tanto che inizia a frequentarla anche da solo e ben presto diventerà una delle sue passioni principali.
A 15 anni inizia a frequentare il college. Il viaggio quotidiano da casa sua a Bnro, sede della scuola, inizia a diventare pesante e così Jakub decide di andare a vivere da solo. Inizia quindi a lavorare e a frequentare la Masaryk University.
Attualmente lavora come personal trailer e fitness model fra Brno e Los Angeles. In passato, però, Jakub ha lavorato anche come modello per società come All American Guy e Male Perfection e come attore hard per Bel Ami sotto lo pseudonimo di Jakub Stefano e di Dominque Bouquet.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] - Video: [1]


Raffaele Tizzano nudo

Pubblicato il


Il settimanale "Tutto In" ha pubblicato delle foto di Raffaele Tizzano, il ballerino della quinta edizione di Amici di Maria De Filippi, che lo ritrae mentre fa il bagno completamente nudo in una spiaggia di Alghero.
Il settimanale ne approfitta anche per dare la notizia di una sua rottura sentimentale con Luana Guidara, anch'essa protagonista della quinta edizione del programma. Stado al pettegolezzo, attualmente Raffaele si starebbe frequentando (il condizionale è d'obbligo) con la ex concorrente del Grande Fratello Floriana Secondi.
fatto sta che la notizia che lo ha fatto tornare alla ribalta della cronaca sono proprio queste foto. I più maliziosi, però, si potranno anche chiedere quali siano le possibilità che un fotografo si trovasse nei paraggi mentre un lui -al momento personaggio non proprio ai primi posti nella classifica delle celebrità maggiormente al centro dell'attenzione- ha deciso di togliersi il costume in una remota spiaggia circondata dal nulla. Sarà, ma dopo le finte foto paparazzate (ma in realtà concordate per ottenere visibilità) che ritraevano Fabrizio Corona come mamma l'ha fatto, domande di questo tipo sono del tutto lecite. Tanto più se si considera un'altra curiosa coincidenza: da luglio Raffele cura una rubrica proprio sul settimanale che ha pubblicato le sue foto...

Immagini: [1]


Ryan Doom

Pubblicato il


I fan di CSI o di 90210 potrebbero già averlo visto in qualche episodio delle rispettive serie. Si tratta di Ryan Doom, un attore statunitense di indubbio fascino ma di cui, purtroppo, in Internet si trovano ben poche informazioni.
Nel 2000, 2002 e 2004 è apparso rispettivamente in episodi delle serie "CSI", "CSI Miami" e "CSI New York".
Nel 2005 e nel 2006 risultano apparizioni nelle serie TV "Close to Home" e "The Class". Nel 2008, invece, è stata la volta del telefilm "90210".
Il 2009 segna il suo ingresso nel mondo del grande schermo: nello stesso anno veste i panni di Ken nel film horror "Red Velvet", di Luke nell'horror "Circle", di Brad nel film commedia "Hard Breakers" e Shears nel film drammatico "To the Wall". Per il 2010 è prevista l'uscita del film thriller "The Roommate" che lo vedrà nei panni di Rick.

Immagini: [1] [2] [3]


Matt Stone

Pubblicato il


Matt Stone nasce nel 1984 in Georgia (Stati Uniti). Qui è cresciuto fino al 2009, anno in cui si trasferisce in Florida per iniziare una nuova carriera da modello.
Il suo primo lavoro è un servizio per il sito AllAmericanGuys.com. Una volta concluso il servizio e notate le sue potenzialità, i responsabili del sito lo presentano al alcuni personaggi del mondo del fitness e dell'intrattenimento.
La risposta è velocissima e ben presto appare nulla copertina numero 112 della rivista "DNA Magazine".
Proprio in questi giorni è uscito un suo nuovo servizio fotografico, questa volta realizzato da Rodney Keith Folkerts.
Gli hobby di Matt includono la motorbike e il fitness.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5]


Stefano Maniscalco

Pubblicato il


Stefano Maniscalco nasce a Palermo il 15 maggio 1982. A sei anni inizia a praticare ginnastica artistica, uno sport che gli permetterà di coltivare fin dalla tenera età un certa elasticità fisica. A 10 anni il padre, istruttore di karate e judo, lo indirizza verso le arti marziali. Quattro anni più tardi partecipa al suo primo campionato italiano di karate, classificandosi secondo.
Nel frattempo inizia gli studi presso una scuola militare e le sue vittorie da cadetto lo portano ad entrare nella squadra delle fiamme gialle. Inizia a collezionare una certa quantità di medaglie d'oro e d'argento e nel 2006 si aggiudica il titolo di campione del mondo.
Nel maggio del 2009 la prestanza fisica di Stefano è anche stata immortalata sulla copertina della rivista For Men Magazine.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] - Video: [1]


Spagna: le coppie gay divorziano meno di quelle etero

Pubblicato il


Nel 2005 è stata approvata la storica legge di Zapatero che permette matrimoni fra persone dello stesso sesso. A quattro anni di distanza è possibile tracciare qualche bilancio.
Le nozze celebrate fra persone dello stesso sesso sono state 13.116 e solo 147 di quelle sono finite con un divorzio. Sempre in Spagna la media dei divi orzi fra le coppie eterosessuali è di due ogni tre matrimoni (praticamente nel 66% dei casi contro 1% delle coppie gay).
Stando ai dati, le lesbiche si sposano meno dei gay, rappresentando solo un quarto dei matrimoni omosessuali celebrati. Tale tendenza, però, non è costante nel tempo e si sta registrando un aumento di percentuale nel corso degli anni.
E' stata rincontrata anche un'accettazione sociale delle coppie omosessuali sposate abbastanza ampia, anche se ci sono ancora alcune minoranze cattoliche che faticano ad accettare la legalizzazione di tali unioni.


Arriva il "signorino buonasera"

Pubblicato il


Oggi è il giorno del debutto del primo annunciatore uomo della storia della TV italiana. Il suo nome è Livio Beshir. Nato ad Anagni da padre egiziano e madre italiana, sarà uno degli annunciatori di Rai Due.
Livio si è laureato in scienze della comunicazione con lode, parla tre lingue (italiano, inglese e francese) ed ama la danza, la musica Hip Hop e il teatro.
Questa, però, non è la prima volta che un uomo prova ad entrare nel mondo del piccolo schermo come annunciatore. Prima di lui, nel maggio del 2008, Max Cordeddu si era proposto ai vertici della Rai come aspirante annunciatore. Dopo essersi visto rifiutare la possibilità di svolgere quel ruolo perché uomo, si era rivolto al ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna senza ricevere alcun appoggio (qui il video di una sua intervista rilasciata a Rai News 24). Anche se non sarà Max a comparire come primo "signorino buonasera", il tabù sul sesso degli annunciatori pare essere stato finalmente abbandonato.


Zack Randall

Pubblicato il


Zack Randall nasce a Washington nell'aprile 1985. E' stato un campione nazionale di scacchi, uno studente modello, un wrestler, un suonatore semi-professionista di sax e di clarinetto. Ha partecipato come attore ad alcuni film per adulti della Colt, Lucas, Hot House e Black Scorpion e ha lavorato come modello, ragazzo cubo e stripper. Attualmente lavora insieme al ragazzo ad un suo sito web.
Sul suo profilo di MySpace spiega che il suo mondo non è basato su stereotipi comuni, ma è costruito passo dopo passo sulla base delle esperienze che ha vissuto.
Il padre è un musicista jazz e probabilmente è grazie a lui che ha scoperto la musica: ha suonando il sax fin da quando aveva diciassette e ha fatto parte dei gruppi jazz scolastici durante gli anni della scuola superiore e nei primi quattro di college. Altri suoi hobby sono la fotografia (in particolar modo le macro e i paesaggi naturali) e l'attività sportiva (con calcio, yoga, roccia e scacchi).
Zack ama anche leggere libri di filosofia. I suoi filosofi preferiti sono Nietzsche, Kant, Mills, Bentham, Platone, Schopenhauer, Kierkegaard, Sartre ed Aristotele.
Attualmente vive con il compagno Derek ed la loro gatta Queen Elizabeth.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5]


Scelti i nuotatori per la nuova campagna D&G Underwear

Pubblicato il


Non è la prima volta che Domenico Dolce e Stefano Gabbana scelgono degli sportivi come testimonial per le loro collezioni di intimo maschile. Questa volta i protagonisti della campagna autunno-inverno 2009 sono i nuotatori. Nella fattispecie i prescelti sono Paolo Bossini, Emiliano Brembilla, Nicola Cassio, Mirko Di Tora e Alessandro Terrin, tutti fiore all'occhiello del team azzurro.
Dopo i rugbisti in mutande, prepariamoci dunque a vedere ancora una volta le nostre città tappezzate da manifesti con sportivi che mettono in bella mostra i loro corpi atletici per pubblicizzare le linee underwear della D&G.
Come consuetudine, in fono al post le immagini della campagna pubblicitaria.

Immagini: [1] [2] [3] [4]


Tra le vittime di bullismo un adolescente su cinque è omosessuale

Pubblicato il


E' cronaca di ieri l'aggressione a Pavia di un tredicenne, picchiato dai compagni che lo "accusavano" di essere gay. Gli episodi si sono svolti nel corso dell'anno scolastico ma ieri è arrivata la denuncia dei genitori.
Il presidente dell'Arcigay ha già commentato l'episodio: «Davanti all'ennesimo atto di bullismo a sfondo omofobico non posso che esprimere piena solidarietà al giovane pavese. E' necessario che ci siano leggi e politiche precise in questo Paese che garantiscano la tutela di tutti gli studenti e i giovani ancora oggi vittime di bullismo sulla base di una reale o presunta omosessualità».
I casi di bullismo a sfondo omofobo si verificano con frequenza preoccupante. Secondo il rapporto 2008 di Eurispes e Telefono Azzurro, un adolescente su cinque vittima di bullismo è omosessuale.
Arcigay sta realizzando in questi mesi il progetto "Interventi di prevenzione del bullismo a sfondo omofobico" finanziato dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali che prevede un ciclo di seminari formativi per operatori scolastici e studenti.
Ben preso verrà pubblicata anche una ricerca sul bullismo omofobo nelle scuole. Un questionario per partecipare all'indagine è già disponibile online all'indirizzo www.scuolearcobaleno.eu.


Arriva il Sicilia Pride

Pubblicato il


A partire dalle ore 14 di oggi, le strade di Catania ospiteranno il Sicilia Pride 2009, nonché l'ultimo pride italiano della stagione.
La manifestazione è stata organizzata da Agedo Catania, Arcigay, Gruppo Pegaso, Kalòn Glbte e molti volotari e non è legata ad alcun gruppo o associazione in particolare.
Come consuetudine, la manifestazione del 4 luglio è stata preceduta da una serie di eventi. Una in particolare -finita alla ribalta delle coronache- è quella organizzata dall'associazione Certi Diritti che aveva allestito un banchettoper la sensibilizzazione della popolazione sul tema dei matrimoni gay. Lo stand, però, è finito sotto osservazione da parte dei carabinieri che erano giunti sul luogo per verificare se si stessero svolgendo "atti osceni" come risultava da una denuncia fatta da un cittadino.
Episodio, quest'ultimo, che sottolinea come ancora abbia senso scendere in piazza per chiedere parità di diritti e di dignità al di là dei gusti sessuali.
Il corteo partirà alle ore 16 da piazza Cavour, proseguirà lungo via Etnea per sfociare in piazza Università dove alle 19 si terrà il comizio finale.


Michael Lucas in Ugly Betty

Pubblicato il


Michael Lucas (il cui vero nome è Andrei Treivas) è nato il 10 marzo 1972 a Mosca (Russia). E' un attore pornografico, regista, nonché il fondatore ed amministratore delegato della Lucas Entertainment, una delle maggiori case di produzione di film gay per adulti di New York.
Il suo arrivo negli Stati Uniti risale alla metà degli anni novanta. Qui inizia a lavorare come attore esclusivo della Falcon Entertainment, apparendo in cinque film. Già nel 1998 fonda la sua compagnia di produzione, la Lucas Entertainment appunto, con i soldi risparmiati con il suo lavoro di escort.
Qualche giorno fa lo stesso Michael ha rivelato che sarà una guest star in un episodio della prossima serie di "Ugly Betty" in onda negli Stati Uniti. L'annuncio è stato fatto durante una cena per raccolta fondi per la "Stonewall Community". Il compenso della sua apparizione sarà interamente devoluto proprio a quella associazione Glbt.

Immagini: [1] [2] [3] [4]


LGBT, storia di un acronimo

Pubblicato il


Quando si parla della comunità gay e lesbica, spesso si usa l'acronimo LGBT (Lesbiche Gay Bisessuali Transessuali). Ma qual è l'origine?
Fino agli anno sessanta non esistevano nomi per riferirsi alla comunità gay che non avesse un connotato negativo (ad esempio sodomiti). I movimenti per i diritti sessuali cercarono dunque un termine che esprimessi la loro sessualità in modo positivo: il temine scelto fu "omosessuale" come opposto ad eterosessuale. Nel tempo, però, il termine assunse anch'esso una connotazione troppo negativa al punto da far preferire l'uso dell'americano "gay". A breve distanza nacque anche il termine "lesbica" ed entrambi entrarono nell'uso comune.
Verso la metà degli anni novanta, vide la luce il termine LGBT. Il termine ebbe abbastanza successo e in breve venne adottato dalla stampa gay e in quasi tutti i Paesi di lingua inglese.
Nell'ottobre 2004, la PlanetOut Inc. (poprietaria anche del sito Gay.com) scelse LGBT" come suo ticker in borsa negli elenchi del Nasdaq.
Tale acronimo, nonostante l'ampio uso che se ne fa oggi, è comunque rimasto più un termine scritto che di conversazione.
Nonostante LGBT sia l'acronimo più diffuso, ne esistono molte varianti: si va dall'inversione delle prime due lettere (GLBT) all'abbreviazione in LGB per escludere i transessuali dal riferimento. Altre ancora prevedono l'aggiunta di una lettera e, conseguentemente, di una categoria: LGBTQ per "queer", LGBU per "unsure" (insicuro), LGBTA per "straight allies", LGBTI per "intersex" e così via.
Esistono anche alcune polemiche da parte di transessuali e gay che non gradiscono la presenza della "T": secondo una linea di pensiero, infatti, la causa dei transessuali non è la stessa di gay e lesbiche e, quindi, si tratterebbe di un accomunamento forzato mentre sarebbe necessaria una distinzione tra l'orientamento sessuale e l'identità del genere sessuale.


Lars Stephan

Pubblicato il


Lars Stephan è cresciuto in Germania ma, finita la scuola ad Amburgo, si è trasferito a New York per stare con il suo ragazzo di allora. Da sempre attratto dalle arti visive, svolge svariati lavori in quel campo campo come, ad esempio, il modello o l'assistente truccatore. A quel punto della sua vita, Lars decide di esplorare il mondo della fotografia. Inizia così a scattarsi delle foto per cercare di imparare i trucchi dell'arte fotografica.
Per Lars, l'uso di sé stesso come modello non è qualcosa di ossessivo in quanto il suo intento non è quello di fotografarsi ma di scattare una foto ad un soggetto. Allo stesso tempo è una sfida per cercare di catturare qualcosa in più rispetto a quanto fatto da altri fotografi ai tempi in cui lavorava come modello. I suoi soggetti sono spesso nudi perché, secondo il suo parere, il corpo nudo è di per sé un pezzo d'arte.
naturalmente il suo lavoro non si ferma solo ad autoscatti: nel porfolio di Lars compaiono anche fotografie che ritraggono altri modelli e modelle, anche se gli autoscatti sono sicuramente una peculiarità del suo lavoro che difficilmente passa inosservata.
Fra gli altri lavoroi che lo vedono impegnato in questo momento, la realizzazione di una serie di scatti che immortalino la vita comune dei Newyorchesi.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6]


Una petizione per chiedere la medaglia al valore per la ragazza picchiata a Napoli da omofobi

Pubblicato il


Probabilmente avrete sentito parlare della storia di Maria Luisa Mazzarella. Il 23 giugno scorso la ragazza è stata selvaggemente picchiata da un gruppo di dieci omofobi per aver difeso l'amico gay. Il tutto è accaduto in Piazza Bellini a Napoli che, secondo i racconti di Maria Luisa, a quell'ora era piena di gente ma nel corso del pestaggio attorno a lei si è creato il vuoto.
La ragazza è stata subito ricoverata nella divisione di Chirurgia Vascolare dell'ospedale dei Pellegrini ed è stata operata nella speranza di poterle salvare l'occhio.
Il portale Gay.it ha lanciato una petizione in cui si chiede al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano "di valutare la possibilità di concedere a Maria Luisa la medaglia al valor civile per aver messo a rischio la propria stessa vita in difesa di un coetaneo vittima della violenza omofoba".

E' possibile firmare la petizione al seguente indirizzo:
www.gay.it/unamedagliapermarialuisa


Pedro Contreras nudo

Pubblicato il


Il campionato di calcio è finito e le vacanze dei calciatori spesso sono tenute sott'occhio da innumerevoli paparazzi. E' il caso di Pedro Contreras, fotografato senza veli qualche mese fa mentre si trovava a bordo di una barca.
Pedro Contreras è nato il 7 gennaio 1972 a Madrid, e fino all'anno scorso ha giocato nel Cádiz CF prima di ritirarsi dai campi. Nel 2002 ha preso parte anche alla nazionale spagnola.
La sua formazione calcistica è stata curata dalla squadra giovanile del Real Madrid, nella quale gioca dal 1992 al 1996. Nella stagione 1996-97 gioca per il Rayo Vallecano, mentre l'anno successivo entra a far parte del Real Madrid dove rimane fino al 1999, anno in cui passa al Málaga CF. Dal 2003 al 2008 gioca per il Real Betis, prima di passare al Cádiz CF col quale chiude la carriera nel 2008.

Immagini: [1] [2]


Berlusconi e i gay

Pubblicato il


E' ormai da qualche tempo che il Presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, ha iniziato a parlare dei gay all'interno dei suoi discorsi. Ma mentre dall'altra parte dell'oceano Obama lo fa per difenderne i diritti, in Italia i toni sanno più di scherzo.
Il tutto è iniziato quando Gasparri se n'è uscito con un "Se Berlusconi fosse stato gay la lobby omosessuale lo avrebbe difeso!", poi il presidente stesso ha affermato "Ci manca solo che dicano che sono gay" ed ancora un sottinteso "Sarete mica tutti gay?" con tanto di gesto della mano sul lobo dell'orecchio...
Pare che veline e ragazze che si concedono con facilità sono diventate per lui un'ossessione e da qui nasce il dubbio che queste dichiarazioni siano finalizzate alla ricerca di una certa complicità con gli eterosessuali, quasi un "Se non siete gay anche a voi piaceranno donne e veline".
Dura la replica di Grillini: "Se Berlusconi fosse stato gay non sarebbe cambiato nulla perché è indifendibile frequentare il Family day per ramazzare un po' di voti cattolici e poi fare nella vita privata il contrario di ciò che per legge si vuole imporre agli altri o, come nel caso degli omosessuali, negare".
La questione, però, non si esaurisce tanto facilmente. Lo scherno nei confronti dei gay parte dell'autorità costituita potrebbe portare anche a conseguenze sociali. Se prima i comportamenti omofobi erano condannati unilateralmente dai personaggi di spicco, ora esistono voci di scherno verso problemi seri ed oggettivi. Non è da escludere che nella mente di qualcuno possano nascere pensieri aberranti del tipo: "Perché non posso lanciare sassi contro i froci se il presidente del consiglio ne parla male?".
Speriamo che non sia così, ma in un momento dove si registrano con sempre maggior frequenza azioni di violenza omofoba, certe allusioni e battute rischiano di portare a conseguenze molto rischiose.

Concludo il post parlando di qualcosa di più leggero. Alcuni ragazzi hanno realizzato un divertente cortometraggio in cui dei fantomatici sceneggiatori di Lost hanno escogitato una soluzione per scagionare Berlusconi dalle accuse sul caso Noemi (peraltro senza neppure dover tirare in ballo i gay). In fondo al post troverete il video di "Lost in Berlusconi". Clicca qui per vedere il video e buona visione!