Roberto Bolle balla nudo al Teatro San Carlo di Napoli

Pubblicato il


«Per la prima volta andrò in scena completamente nudo». E' lo stesso Roberto Bolle ad annunciarlo parlando del "Giselle" che è andato in scena ieri sera al Teatro San Carlo di Napoli. La coreografia di Mats Ek prevedeva che il ballerino, nei panni di Albercht, si spogliasse completamente al centro del palco durante l'ultimo atto a simboleggiare come tutto fosse perduto simbolicamente e realmente. Seppur per pochi minuti, è la prima volta che il ballerino si mostra in un teatro come mamma l'ha fatto.
Bolle non ha nascosto un po' di imbarazzo, dichiarando: «Un po' di imbarazzo c'è: nudi frontali non ne ho mai fatti, neanche in foto. Sarà un momento molto particolare, forte, ma non fine a se stesso. Spero che il pubblico apprezzi più l'interpretazione che la nudità».
Va infatti detto che il ballerino non è apprezzato dal pubblico solo per le sue innegabili doti artistiche, ma anche per il suo fisico: inutile quindi pensare che qualcuno non sia andato in teatro anche con una certa curiosità verso quel nudo.
Commenti

Posta un commento