Michiel Huisman



Michiel Huisman nasce il 18 luglio 1981 ad Amstelveen, nel nord dell'Olanda. Inizia a suonare in un gruppo chiamato Fontane e con loro arriverà a realizzatore anche la colonna sonora dei film "Costa!" (2001) e "Full Moon Party" (2002), entrambi lungometraggi che lo vedono coinvolto anche come attore.
Il suo esordio sul grande schermo, infatti, ha luogo con il film "Suzy Q" nel 1999, lavoro a cui seguiranno i titoli già citati. Negli anni successivi partecipa a "Phileine Says Sorry" (2003), "Floris" (2004), "Johan" (2005), "Black Book" (2006) e "Unmade Beds" (2008).
Il 2008 sarà anche l'anno in cui inizierà ad affiancare alla carriera cinematografica con quella televisiva, ottenendo ruoli in serie come "De Co-Assistent" (2008–oggi), "Margot" della BBC4 (2009), "Bloedverwanten" (2010) e "Treme As Sonny" (2010–oggi).
Il piccolo schermo, però, non lo distoglie dal proseguire il suo lavoro anche in opere dedicate al grande schermo: negli stessi anni partecipa anche a "The Young Victoria" (2009), "London Nights" (2009) e "First Mission" (2010).
Di aspetto decisamente degno di nota, Michiel è stato anche protagonista di scene che mostrano generosamente il suo corpo, come nel caso del film "Phileine Says Sorry". Qui viene raccontata la storia di Phileine (Kim van Kooten) e del suo ragazzo Max (Michiel Huisman): quest'ultimo si trasferisce a New York per lavorare come attore e, quando la fidanzata lo raggiunge, lei scopre che lui era stato ingaggiato per recitare in una versione quasi pornografica del Romeo e Giulietta di Shakespeare. Proprio nelle scene dove il personaggio recita nudo davanti alla sua platea teatrale, qualche stacco un po' ritardato e qualche posizione a tre quarti non troppo marcata lasciano intravedere dei nudi integrali dell'attore.

Immagini: [1] [2] [3] [4] - Video: [1]
3 commenti