Due gay e un bisex nella nazionale di Prandelli. Parola di Alessandro Cecchi Paone

Pubblicato il


La presenza di calciatori gay nel campionato italiano è uno di quei tormentoni che periodicamente tona alla ribalta delle cronaca. Questa volta a far tornare l'argomento di attualità è una dichiarazione rilasciata ai microfoni di Radio 24 da Alessandro Cecchi Paone, secondo il quale: «Nella nazionale di Prandelli ci sono sicuramente due omosessuali, un bisessuale e tre metrosexual. Il resto sono sani eterosessuali, simpaticamente e normalmente rozzi».
A chiarire il concetto di "metrosexual" è lui stesso, che nell'intervista spiega: «Sono quei maschi al momento interessati solo alle donne ma che hanno una cura di se stessi, del corpo e dei particolari più tipica di un bisessuale o di un omosessuale. Il che può far ben sperare per sviluppi futuri».
Sui nomi, ovviamente, c'è il massimo riserbo e, in assenza di ogni forma di possibile verifica o rettifica, la notizia è destinata a rimanere in sospeso fra quanti vorranno credere al conduttore televisivo e quanti propenderanno per l'ipotesi di una sparata pubblicitaria.
Senza entrare nel dettaglio, Cecchi Paone ha anche dichiarato di aver avuto una relazione con due calciatori gay:  «uno di serie A e uno di serie C, due storie finite perché temevano le reazioni dei tifosi e non si volevano dichiarare. Il problema del coming out non sono i tifosi ma il presidente, i procuratori e gli allenatori, eccezione fatta per Prandelli».
Par gli amanti del gossip (e per quanti volessero tentare di identificare i nomi suggeriti da Paone) ecco l'elenco degli azzurri convocati in nazionale per Euro 2012: Abate, Balotelli, Balzaretti, Barzagli, Bonucci, Borini, Buffon, Cassano, Chiellini, De Rossi, De Sanctis, Di Natale, Diamanti, Giaccherini, Giovinco, Maggio, Marchisio, Montolivo, Nocerino, Ogbonna, Pirlo, Sirigu e Thiago Motta.
3 commenti

Posta un commento