Justin Welby è il nuovo arcivescovo di Canterbury

Pubblicato il


Justin Welby (l'ex vescovo di Durham) è stato nominato oggi nuovo arcivescovo di Canterbury.
Per chi non conoscesse la gerarchia della Chiesa Anglicana, il ruolo affidatogli è una delle più alte cariche d'Inghilterra (gerarchicamente collocata immediatamente dopo la famiglia reale) che lo pone a capo sia della chiesa nazionale che della Comunione Anglicana mondiale.
Secondo il Times, nonostante il suo stampo conservatore, Justin Welby interverrà direttamente su alcuni temi molto discussi nei mesi scorsi all'interno della comunità anglicana come l'episcopato femminile ed il matrimonio gay.
Nel primo caso, pare che Welby abbia intenzione di dar inizio ad un iter che possa portare alla consacrazione della prima donna vescovo nella primavera del 2014. Per quanto riguarda le nozze gay, invece, si preannuncia il proseguo di una posizione di chiusura, anche se qualcuno ipotizza che il nuovo arcivescovo possa pronunciarsi a favore delle unioni civili (anche fra persone dello stesso sesso).
Il «no» alle nozze gay della Chiesa Anglicana non è certo una novità: anche il suo predecessore, Rowan Williams, aveva portato avanti la stessa linea, pur con qualche incertezza di fronte ad un progressivo abbandono da parte dei fedeli che non gradivano alcune sue posizioni considerate discriminatorie. Forse è anche per quel motivo che Williams arrivò ad esprimersi a favore dei preti gay, pur premettendo che -al contrario dei colleghi eterosessuali ai quali è permesso di sposarsi- sarebbero dovuti rimanere celibi.
1 commento

Posta un commento