Stati Uniti: vincono Obama e le nozze gay

Pubblicato il


Barack Obama è stato rieletto Presidente degli Stati Uniti d'America, battendo alle elezioni presidenziali il repubblicano Mitt Romney.
Grande soddisfazione è stata espressa dal mondo lgbt, il quale ha assistito a grandi riconoscimenti dei propri diritti sotto l'attuale amministrazione: dall'eliminazione del don't ask dont tell, alle prese di posizione contro ogni forma di discriminazione.
In quattro stati si è tenuto anche a referendum che riguardavano i matrimoni tra persone dello stesso sesso: Washington, Maryland e Maine hanno detto «si», mentre solo il Minnesota si è espresso in modo negativo (nel suo caso, però, la posta in gioco non era la legalizzazione ma la modifica alla costituzione per vietarli ulteriormente: modifica che ora potrà essere applicata).
Si tratta comunque di un ottimo risultato: è infatti la prima volta che un referendum porta a simili risultati, dato che precedenti 32 quesiti, il «no» aveva sempre vinto. I numeri raccolti ieri, inoltre, non sono per nulla esigui: ad esempio nel Maryland, ben il 58% degli elettori ha votato a favore delle nozze gay.
4 commenti

Posta un commento