François Sagat annuncia il suo ritiro dal porno



È da circa due anni che Francois Sagat non prende parte ad alcun nuovo film, ed ora è arrivata anche l'ufficializzazione della sua scelta di abbandonare i film a luci rosse.
Ad annunciarlo è lui stesso che, attraverso un video pubblicato su YouTube, con gli occhi lucidi ha lapidariamente detto: «Ciao, Francois Sagat e da oggi in poi mi ritiro dal porno». L'attore si dedicherà ora ad altri progetti personali che, nonostante non se ne conoscano i dettagli, pare includeranno anche un impegno a sostegno della causa lgbt nel mondo.

Francois Sagat nasce il 5 giugno 1979 a Cognac, in Francia, da genitori di origini slovacche. A diciott'anni si trasferisce a Parigi con l'intenzione di lavorare nel campo della moda. A 21 anni la sua vita inizia a prendere una direzione diversa e Francois inizia a lavorare come modello. Quattro anni più tardi firma un contratto con lo studio pornografico francese Citebeur ed esordisce nel mondo dell'hard gay.
Se da un lato decide di dedicarsi a tempo pieno a quell'attività, dall'altro l'interesse suscitato lo porta in poco meno di sei mesi a lavorare negli Stati Uniti. Ed è proprio oltreoceano che il suo debutto statunitense in "Arabesque" lo consacra come uno dei pornodivi gay più richiesti del momento.
Nel corso degli anni si è cimentato sia in ruoli attivi che passivi, ha recitato in film bdsm e nel 2007 è apparso persino nella sua prima scena bisessuale (all'interno del film intitolato "Gay Arab Club").
Dopo aver avuto una storia con il pornodivo italiano Francesco D'Macho, Sagat si allontana dalle scene per qualche tempo, salvo poi tornarci nel 2008 come modello esclusivo della Titan Media.
Nel 2010 è il protagonista del film "L.A. Zombie" di Bruce LaBruce e di "Homme au bain" di Christophe Honoré (entrambi in concorso al Festival di Locarno), mentre il suo "Incubus" (prodotto nel 2011 dalla Titan Media) pare destinato a rimanere la sua ultima opera nel settore dell'hard.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14]
6 commenti