È morto, all'età di 22 anni, il modello Matthew Bremer



Si chiamava Matthew Bremer ma il grande pubblico lo conosceva soprattutto con il nome di Sean (lo pseudonimo da lui utilizzato sui set della Corbin Fisher). Aveva solo 22 anni quando lo scorso 26 marzo è stato trovato morto. Ancora non si conoscono i motivi del decesso: pare che il medico legale abbia escluso che il modello avesse fatto uso di droghe, così com'è stata scartata l'ipotesi del suicidio o dell'autolesionismo. Sul luogo del ritrovamento non sono state ritrovate armi (anche solo bottiglie o pietre) che potessero giustificare l'avvenuto e, in attesa dell'esito degli esami tossicologici, le ipotesi più accreditate paiono quelle di un disturbo cardiaco non diagnosticato o la conseguenza di vecchie lesioni interne passate inosservate. I funerali si terranno oggi.

Matthew Edison Bremer era nato il 31 gennaio 1990 ad Orlando, in Florida, anche se ha vissuto gran parte della sua vita a Palm Bay. Diplomatosi presso la Bayside High School, nel 2001 si era aggiudicato un premio come modello dell'anno, mentre saltuariamente lavorava anche nel colorificio del padre. È stato due volte campione nazionale di ATV Motocross e chi l'ha conosciuto lo descrive come una persona altruista e disponibile, sempre pronto ad anteporre gli altri a sé stesso.
Dichiaratamente bisessuale, viene descritto dalla Corbin Fisher come aperto al sesso e alla sessualità. Il suo esordio nella casa di produzione per soli adulti risale esattamente ad un anno fa, ma le sue performance degli ultimi dodici mesi (sia con ruolo attivo che passivo) sono state sufficienti per permettergli di conquistare l'attenzione e l'affetto di migliaia di fans che, proprio attraverso le pagine della casa di produzione, non hanno voluto mancare di dedicargli il loro ultimo saluto.

[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20]
1 commento