Evandro Silveira



Il nome di Evandro Silveira è indelebilmente legato al servizio fotografico apparso sulle pagine di G Magazine nel novembre del 2004. La rivista brasiliana è nota per aver spogliato decine e decine di personaggi famosi (cantanti, calciatori, modelli...) e la scelta di dedicargli la copertina del numero 86 è giunta in virtù del suo passato nelle forze speciali della polizia.
Non a caso il servizio fotografico ritrae il giovane, ai tempi 29enne, in un'uniforme da Swat prima dell'immancabile digressione in una serie di scatti in cui gli indumenti pare non servano più.
Nato a Rio de Janeiro, è lui stesso a raccontare di dedicarsi al sollevamento pesi solo per hobby e di voler essere in sintonia con il suo corpo e la sua anima. Si definisce credente e certo che sia possibile far accadere le cose, trasparente, carismatico, serio e talvolta estroverso.
La presenza di altri servizi fotografici professionali pare lasciare pochi dubbi sul fatto che Silveira abbia colto la sua popolarità per provare a sfondare come modello, nonostante pare non abbia più avuto occasione di partecipare ad altri scatti capaci di conquistare l'attenzione internazionale.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [26] [27] [28] [29] [30] [31] [32] [33] [34] [35] [36] [37] [38] [39] [40] [41] [42] [43] [44]
3 commenti