Anche Puerto Rico introdice il matrimonio egualitario



La storica sentenza pronunciata dalla Corte Suprema degli Stati Uniti continua a provocare reazioni. Se il procuratore generale del Texas ha ricordato agli ufficiali civili che possono rifiutarsi di rilasciare le licenze matrimoniali, Puerto Rico ha annunciato che comincerà a celebrare matrimoni fra persone dello stesso sesso già da luglio.
Dalla lista rimarranno fuori solo le Samoa americane, le Isole Marianne e le isole Vergini dato che la sentenza della Corte, facendo menzione del 14° emendamento, si poteva applicare solamente agli stati e non ai territori dello stato federale. Comunque basterà una semplice sentenza di un qualsiasi tribunale federale per estendere la decisione, così come già accaduto a Guam.
Più complicata è la situazione delle giurisdizioni tribali. In totale sono sono 566 e solo 111 vantano il potere di legiferare in materia di diritto di famiglia. Di queste 111, solo 24 riconoscono il matrimonio egualitario.
5 commenti