Ancora omofobia a Roma: gay aggredito sotto casa e in pieno giorno



Ancora omofobia a Roma, con un'aggressione avvenuta in pieno giorno nella totale indifferenza dei passanti.
La denuncia arrica dalla Gay Help Line, che racconta come un giovane sia stato aggredito al grido di «fro*io di merd*» mentre si trovava nel parcheggio sotto casa sua. In quel momento la strada non era certo deserta e l'associazione denuncia come il tutto abbia avuto tranquillamente luogo «nonostante ci fossero molte persone in zona nessuno lo ha aiutato neanche quando gli aggressori se ne sono andati». Il ragazzo ha riportato ecchimosi su viso ed è stato trasportato al pronto soccorso del policlinico Gemelli. La prognosi è di quattro giorni.
Solo pochi giorni prima, il ragazzo aveva ritrovato la sua automobile con le gomme tagliate.
Frabrizio Marrazzo, portavoce della Gay Help Line, denuncia: «Al giovane, con cui siamo in contatto, abbiamo offerto il supporto legale e psicologico. Questo caso come quello del ragazzo di Torino, ma come tanti altri che quotidianamente vengono denunciati al nostro numero verde da tutta Italia, segnalano troppo spesso, purtroppo, un clima di indifferenza. Purtroppo il clima di odio che certe parti sociali e politiche stanno creando verso i gay, alimentando spesso sentimenti di paura con fantomatiche teorie inesistenti come quella gender e la completa mancanza di riconoscimento di diritti sul piano legislativo, rendono i gay socialmente sempre più vulnerabili».
1 commento