Anche la Liguria istituzionalizza l'isteria: le destre approvano due mozioni contro il fantomatico "gender"



Ancora una volta si alimenta lo stigma sociale attraverso mozioni volte a combattere ciò che non esiste, ma nel nome del quale si legittima violenza ed intolleranza. Ancora una volta sono le destre politiche ad aver istituzionalizzato la discriminazione attraverso una battaglia alla pari dignità nel nome id distinguo fascisti. Ancora una volta si sfrutta l'ignoranza per ottenere consenso attraverso l'oppressione. È questa l'Italia che ha abbandonato la civiltà per tornare al Medioevo.
Questa volta è la Regione Liguria ad essersi macchiata di una vergognosa azione contro la dignità sociale delle minoranze. Il consiglio regionale ha infatti approvato ben due mozioni ideologiche in cui si sostiene di voler qualunque contrasto alla violenza di genere nel nome del fantomatico "indottrinamento gender". Si tratta della mozione 37 presentata da Matteo Rosso (Fratelli d'Italia) ed Alessandro Puggioni (Lega Nord) e della mozione mozione 43 di Angelo Vaccarezza, Claudio Muzio (Forza Italia).
Il perché di queste mozioni è abbastanza evidente: dato che il gender non esiste, si cerca di creare panico infondato verso un qualcosa che nessuno può confutare (come si può contestare ciò che nessuno ha mai formulato in ambito accademico?) e allo stesso tempo tutto diventa lecito, dato che il contrasto a ciò che none esiste permette ogni forma di rigurgito fascista: si censurano i libri, si incoraggia il bullismo, si cerca di spingere al suicidio quanti più giovani possibile.
Tutto diventa lecito perché nessuno ha la più pallida idea di che diavolo sia questa fantomatica "ideologia gender". I catto-fascisti dicono che sia quella cosa che vuole annullare la differenza fra maschio e femmina, peccato che nessuno abbia mai proposto nulla di simile. Per i Giuristi per la vita, invece, il gender è ravvisabile in chi utilizza calze ortopediche. A questo punto la Regione Liguria punirà chiunque abbia problemi di circolazione? Nessuno lo sa, si sa solo che esiste uno spettro creato per legittimare la violenza e la discriminazione.
3 commenti