Gayburg compie 10 anni



Era il 25 ottobre 2005 quando su Internet fece la sua comparsa questa pagina o, quantomeno, un qualcosa di molto simile (per gli amanti della precisione è bene dire che quella veste grafica arrivò solo qualche giorno più tardi con il definitivo trasferimento del neonato blog sulla piattaforma di Blogger). Il primo articolo perlò della partecipazione di Jensen Ackles alla serie televisiva "Supernatural"; il giorno seguente fu la volta nuovo album di Robbie Williams e poi di un calendario di alcuni rugbisti italiani. Era l'inizio di una nuova avventura editoriale, oggi giunta al suo decimo anniversario di vita.
Di tempo ne è passato da allora, da quando per connettersi ad Internet bisognava comporre un numero telefonico e poi fare i conti con la bolletta a fine mese. Ma anche l'Italia è cambiata, offrendoci la possibilità di raccontare un mondo in continua evoluzione in cui c'è una comunità che non è più disposta a rimanere agli angoli solo perché c'è chi si sente nel diritto di giudicare i sentimenti altrui e di condannare la diversità. È una comunità sempre più vivace, viva e attiva... ma soprattutto è una comunità che davvero vuole difendere i nostri figli, garantendo a tutti loro un mondo migliore in cui a nessuno tocchi subire quella violenza che tutti noi abbiamo prima o poi sperimentato.
Come in ogni anniversario che si rispetti, doveroso è un ringraziamento a tutti gli amici che abbiamo incontrato lungo la strada: dagli artisti che hanno scelto di schierarsi dalla parte dei diritti agli amici che lottano ogni giorno nelle proprie comunità, passando per chi ha contribuito alla redazione articoli sino a chi ci legge con passione. Insomma, è un grazie a tutti voi.
17 commenti