Nuovo coming out nello sport: Chris Burns è il primo allenatore dichiaratamente gay della NCAA



È dalle pagine di Usa Today che Chris Burns ha raccontato il suo coming out con i giocatori che allena, divenendo il primo allenatore dichiaratamente gay della NCAA (ossia il massimo livello del basket collegiale degli Stati Uniti d'America).
Chris Burns ha raccontato di come si sia ritrovato davanti i suoi giocatori nello spogliatoio maschile della Bryant University. Aveva provato decine di volte quella conversazione ma le parole faticavano ad uscirgli di bocca. Poi ha esordito dicendo: «Ci sono parti di questa attività che mi portano a credere a quello che sto per dirvi non è sia ritenuto accettabile qui. Si tratta di un qualcosa con cui lotto e che mi ha fatto considerare la possibilità di lasciare il mio lavoro da allenatore. Mi ha fatto pensare che non dovrei essere qui».
A quel punto l'attenzione di tutti i giocatori era su di lui, quando Burns è riuscito a finalmente dire: «Sono gay». C'è stato uno shock iniziale, ma poi tutti i giocatori si sono stretti attorno a lui per dimostrare il loro supporto.
L''assistente di Burns, Frankie Dobbs, racconta: «Prima di andare in, era malato nervoso. Si potrebbe dire che ha progettato quel discorso per gli ultimi 15 anni».
dal canto suo, l'allenatore aveva intrapreso un percorso fatto di tappe progressive. Un anno fa si è dichiarato con la sua famiglia, poi ne ha parlato con lo staff della squadra e con i membri chiave del dipartimento di atletica Bryant. A quel punto si è dichiarato ai tre capitani della squadra e, giorni dopo, con tutti gli altri giocatori.
3 commenti