Roma, ancora manifesti abusivi contro le unioni civili



Ancora una volta la città di Roma è stata invasa da manifesti abusivi, ancora una volta incitanti all'odio attraverso menzogne volte ad impedire che i gay possano avere il benché minimo straccio di diritto in un'Italia attraversata da una crociata omofoba da parte dell'integralismo catto-fascista.
Il messaggio riportato è quello dei vergognosi manifesti stampati dall'associazione omofoba ProVita, anche se in questo caso l'abusivismo del gesto ha portato a preferire l'omissione della firma. Pare dunque preannunciarsi una guerra ideologica e un'incitamento all'odio nei confronti di una legge che rischia di non vedere la luce prima della primavera del 2017 a fronte di gruppi criminali organizzato che non hanno altri obiettivi se non quello di alimentare odio e disinformazione.
1 commento