Addio a Moira Orfei, la regina del circo italiano



Si è spenta domenica mattina a Brescia la regina del circo. Moira Orfei avrebbe compito 84 anni a dicembre. Nel 2004 era stata eletta personaggio gay dell'anno.
Nata a Codroipo (Udine) in una famiglia circense da diverse generazioni, è ben presto diventata il simbolo stesso del circo in Italia. Il Circo di Moira Orfei vero e proprio è stato fondato nel 1960 e Moira ne ha calcato le scene come cavallerizza, trapezista, acrobata, domatrice di elefanti e addestratrice di colombe. Tappezzando di cartelloni con la sua foto le città nelle quali si ferma il suo circo, è diventata uno dei volti più riconosciuti in Italia. Accanto ai trionfi sulla pedana del circo ha coltivato negli anni anche una seconda passione, nata quasi per caso, come attrice cinematografica, arrivando a interpretare una quarantina di film, dai peplum alle commedie (fra le quali molte di genere poliziesco) ai film di autori più impegnati, come Pietro Germi in "Signore & signori". Fu lo stesso Germi a dirle una volta che se avesse studiato recitazione avrebbe potuto essere brava come Sophia Loren.
La sua ultima apparizione sul grande schermo è del 2003 quando interpretò brevemente se stessa nel film "Natale in India".
In televisione è famosa per la sua schiettezza e per l'esuberanza del suo personaggio. Nel 2002 ha partecipato come ospite fissa, assieme allo stilista Renato Balestra e all'attrice Silvana Pampanini, a "Domenica In", con Mara Venier. Il 4 agosto 2006 Moira Orfei è stata colta da un ictus cerebrale durante uno spettacolo a Marina di Gioiosa Jonica. Dopo una lunga convalescenza l'artista è tornata in pista in occasione dello show natalizio al Magic World di Licola, vicino a Napoli, nel dicembre 2007.
In seguito ha continuato ad occuparsi personalmente del suo circo, pur non esibendosi più come attrazione, ma limitandosi a sfilare salutando il pubblico durante gli spettacoli.
Il 15 novembre 2015, all'età di 83 anni, viene rinvenuta morta dai propri familiari all'interno della sua casa mobile.
2 commenti