Berlino: sei calle rainbow collocate di fronte alla Cancelleria federale celebreranno il primo movimento di emancipazione omosessuale



Sei calle, contraddistinte con i colori dell'arcobaleno, verranno collocate di fronte alla Cancelleria federale di Berlino in ricordo della nascita del primo movimento di emancipazione omosessuale. L'installazione andrà ad affiancarsi le due lapidi già presenti nel medesimo sito ed atte a testimoniare la medesima storia.
Un'apposita giuria ha valutato vari progetti realizzati dagli studenti dell'Università delle Arti di Berlino (UdK) all'interno del progetto di LSVD Berlin-Brandenburg. A decretare la vittoria del soggetto "Calla" è stato anche un sondaggio online, nel quale cui il progetto ha conquistato il 31,4% delle preferenze.
«C'è stata una discussione molto vivace ma alla fine sono stati tutti d'accorso -ha dichiarato il portavoce della giuria- siamo convinti che il monumento colpisca positivamente e sviluppi un impressionante effetto a distanza. La calla ha fiori maschili e femminili su ciascuna pianta. Quindi è un simbolo della consuetudine e della diversità sessuale e di genere in natura».
Il progetto è stato firmato dagli artisti Xue Wang, Ino Varvariti, Igor Sovilj, Jonathan Ryall, Malivina Panagiotidi, Sajana Joshi, Raju GC, Giannis Dela grammi Atikas e Martin Binder. Il progetto sarà realizzato con i fondi della Fondazione Lotto-Stiftung und Spenden.

Il primo movimento di liberazione omosessuale è nato nel 1897 grazie alla costituzione del Comitato Scientifico Umanitario (SHC) del dottor Magnus Hirschfeld. In seguito i nazisti lo saccheggiarono e lo bruciarono. Hirschfeld morì in esilio. Ma è dalla sua eredità che nel dopoguerra la Cancelleria federale fondò l'attuale Istituto per la Scienza Sessuale.
3 commenti