L'attivista anti-gay Ted Shoebat loda l'Isis: «Dio li ha mandati a punire la Francia anti-cristiana»



«I francesi hanno compiuto un attacco terroristico contro i serbi cristiani, che soffrono sotto i musulmani, ed ora i liberali di Francia stanno soffrendo grazie alle persone hanno aiutato. Hanno bisogno di sofferenza, Dio sta permettendo tutto ciò accada affinché la Francia possa rendersi conto che le vie dei loro antenati sono superiori alla secolarizzazione spazzatura ca cui oggi spirano. La Francia sbocci come un fiore e si cinga la testa con la corona della cristianità; lasciate che sia illuminata dalla luce di Cristo, lasciate che il suo governo condanni a morte i modernisti e i sodomiti per premiare i giusti!».
È quanto dichiarato dall'attivista cristiano Ted Shoebat, uno dei colti proposti nel documentario "Light Wins" realizzato lo scorso febbraio dal fondamentalismo cristiano statunitense per sostenere che il supporto ai diritti dei gay sia la più grande minaccia alla libertà religiosa mai verificatesi in America.

Parlando più specificatamente della carneficina avvenuta all'interno del Bataclan, Shoebat ha aggiunto: «E quelle persone che sono state uccise durante un concerto rock, quali sono state le loro ultime parole? Cantavano una canzone, "Kiss the devil". Non sono morti come martiri di Cristo, ma come adoratori del diavolo. Stavano adorando Satana e qualcuno dice che dovremmo dispiacerci per loro? Baciarono il diavolo e il diavolo è venuto da loro e li ha macellati. Li ha condotti all'inferno. Il Signore opera in modi misteriosi. Gli attentati di Parigi fanno parte della Provvidenza di Dio. La sofferenza è necessaria, al fine di portare la gente a Colui che ha sofferto per loro».
3 commenti