Aggressione omofoba a Milano: due ragazzi gay malmenati all'uscita del lavoro



Nella notte del 4 dicembre scorso, una coppia di ragazzi gay è stata aggredita a calci e pugni da un gruppo di facinorosi mentre uscivano dal lavoro. Le due vittime hanno riportato varie lesioni e hanno dovuto recarsi in ospedale. Al momento è stata sporta denuncia verso ignoti.

Arcigay Milano ha commentato la notizia sottolineando come «In un momento dove tutti alzano il dito nei confronti di chi la pensa diversamente da loro additandolo come possibile terrorista, in un momento dove spinte razziste e fasciste stanno dominando la scena politica internazionale, infarcendosi di termini e volontà come la tutela delle tradizioni, della cultura, dei propri confini, nascondendo di fatto il vero fine che è l'interesse economico o politico, usando e strumentalizzando per questo vite umane, in questo momento c'è bisogno di rispetto e di tutela, per tutte le forme di identità, di pensiero e di religione; il tutto in una dimensione laica. Questo, è quello che il CIG Arcigay Milano, come associazione che si batte per i diritti di tutti, come associazione che si adopera per il rispetto di ogni individualità riconoscendone il diritto primario di vita e libertà e che per esso, da trent’anni, si adopera sulla scena milanese per ricercarlo, ricevendone per questo l’Ambrogino d'oro dal Comune di Milano, questo è quello che chiediamo a questa realtà violenta che ci circonda. Non vogliamo vittime alle vittime. Vogliamo principi di tutela e di rispetto, perché solo con questo assicureremo a tutte e tutti uno spazio sereno nella nostra società&raquo.
1 commento