Francia. Politico multato per aver affermato che «omosessualità è un abominio»



«Non è più possibile sfuggire alle responsabilità penali per le proprie osservazioni omofobiche con il pretesto di un discorso religioso». È così che l'ex leader di un partito politico francese è stato condannato al pagamento di 5mila euro di milta per «incitamento pubblico all'odio o alla violenza».
La sentenza di condanna è stata emessa lo scorso 17 dicembre da un tribunale di Parigi nei confronti di Christine Boutin, ex presidente del Partito Cristiano Democratico. Boutin, che è stato ministro all'urbanistica sotto la presidenza di Nicolas Sarkozy, dovrà anche risarcire le associazioni lgbt Mousse e Le Refuge.
nel 2014 disse che «l'omosessualità è un abominio. Ma non la persona. Il peccato non è mai accettabile, ma il peccatore va sempre perdonato». Più o meno quello che i vari leader dei gruppi integralisti italiani ripetono ogni qualvolta si trovano dinnanzi ad una telecamera accesa.
10 commenti