I cattolici scioperano contro il gender? Sul web impazza l'ironia



A fronte dell'incredibile flop incassato ier dall'integralismo cattolico con il suo sciopero "anti-gender" (che ha portato a registrare uno 0,37% di assenze dai banchi scolastici, esattamente come in un qualsiasi altro giorno dell'anno) ha registrato un'enorme successo la conto-iniziativa lanciata dai Sentinelli di Milano.
Sottolineando come «il gender non esiste» e che quindi «è ovvio che si tratti di una scusa per farsi un bel ponte luuuungo», si è pensato di organizzare una campagna virale in cui tutti potevano inviare immagini con un cartello taggato #4digender e con la scritta «io non mando a scuola mio figlio perché...» A quel punto ognuno poteva dare libero sfogo alle propria fantasia e spiegare i motivi della sua scelta (forse rischiando di essere comunque più credibili di chi dice che non manda i figli a scuola perché c'è in gender).
Inutile a dirsi, tra le centinaia di foto inviato c'è n'è per tutti i gusti. C'è chi si assenta per andare dal parrucchiere, chi perché deve aiutare la regina cattiva ad avvelenare le mele... a seguire alcune fra le immagini più divertenti fra pubblicate sui social network.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [26] [27] [28] [29] [30] [31] [32] [33]
1 commento