La Francia si affida all'estrema destra: il Front National è il primo partito



La strage di Parigi pare sia stata provvidenziale per Marine Le Pen, perché senza quei 130 morti difficilmente si sarebbe potuto vedere alla guida della Francia un partito populista, razzista e xenofobo come Front National.
La paura del diverso ha dunque condotto alla vittoria di chi promette stragi e genocidi e minaccia atti violenti contro chiunque non rientri nei suoi schemi che identificano il nuovo uomo ariano. Tant'è che quel  28,64% di consensi raccolto alle urne è stato accolto dal padre di Le Pen con un post xenofobo (poi cancellato) che pare gettare ombre preoccupanti su quello che potrà essere il futuro della nazione.
Col 26,84% dei voti il secondo posto nelle elezioni è stato conquistato dal centrodestra guidato dall'ex presidente Nicolas Sarkozy, mentre i socialisti si sono fermati al 23%.
Dall'Italia il primo a commentare i risultati è segretario della Lega Nord, da sempre vicino al partito Le Pen. Matteo Salvini sostiene che la vittoria dell'estrema destra «cambierà l'Europa e anche l'Italia». Una frase che non è chiaro se si tratti più una minaccia che di un augurio.
5 commenti