La strage di San Bernandino? Per un predicatore cristiano è tutta colpa dei gay



La storia è destinata a ripetersi. Ogni qualvolta succeda un qualcosa di grave, c'è sempre un predicatore cristiano pronto a sostenere che si una punizione divina contro i gay. Ed è successo anche questa volta, dove le 14 persone uccide dai terroristi a San Bernandino, negli Stati Uniti, sarebbero stati uccisi per colpa dei gay. Perlomeno è quanto sostiene il pastore Alex McFarland, pronto a dichiarare che:

La gente dice: «Perché Dio non ha impedito questo?». Per 45 anni abbiamo detto a Dio di lasciarci soli. Ci sono tra i cinquantasette e i sessanta milioni di bambini abortiti, ed ora la nostra Corte Suprema ha deviato la giurisprudenza al di fuori dal diritto naturale e abbiamo ridefinito il matrimonio. Dio ci perdoni per l'omicidio del nascituro, Dio ci perdoni per aver cacciato la preghiera dalle scuole pubbliche, Dio ci perdoni per aver reso la sodomia un mainstream ridefinito come matrimonio.
1 commento