Gli psico-ricatti dell'integralismo cattolico: «La fiamma della giustizia di Dio si abbatterà su di voi se non parteciperete al Family day»



Iniziano a girare i primi volantini con cui le realtà dell'integralismo cattolico chiedono un'ampia partecipazione al vergognoso Family day in programma il prossimo 30 gennaio. Ad esempio il movimento "Con cristo per la vita", ha rilanciato l'iniziativa e ha organizzato viaggi in pullman «per testimoniare in difesa della famiglia e dei bambini». Ovviamente si premette che le famiglie da "difendere" non siano quelle che si chiede vengano escluse dalla pari dignità, così come i bambini di "difendere" certamente non saranno quelli che si vogliono veder privati di ogni tutela giuridica.
Ma a lasciare senza parole è come il volantino si lanci nell'attribuire alla Madonna stessa delle parole che traboccano odio. Attribuendo un virgolettato a Maria, dicono:

La Madonna ai sacerdoti, suoi figli prediletti: «Gli atti impuri contro natura sono peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio. Questi peccati attirano su di voi e sulle vostre nazioni la fiamma della giustizia di Dio.
È giunto il momento di proclamare a tutti, con coraggio, che il sesto comandamento dato da Dio a Mosè ("Non commettere atti impuri") ha ancora tutto il suo valore e deve essere osservato anche da questa generazione e pervertita».

Poi, ripescando un vecchio discorso decontestualizzato, citano Giovanni paolo II nell'asserire:

Tutti i fedeli sono tenuti ad opporsi al riconoscimento legale delle unioni omosessuali.

Curioso è come quiete rivendicazioni per l'attuazione di un progetto volto a rendere legge l'integralismo religioso (così come fa anche l'Isis) paia rivendicare norme discriminatorie che colpiscano solo la vita altrui. Se così non fosse, allora dovremmo vederli in piazza anche a rivendicare l'ergastolo per sé stessi in caso di sesso prematrimoniale o atti di autoerotismo. Eppure, come sempre accade all'interno del fanatismo, l'impressione è che le rivendicazioni riguardino sempre e solo la la limitazione della libertà altrui sulla base della propria ideologia, premurandosi sempre di non avvallare nulla che comporti sacrifici personali.

Clicca qui per guardare il volantino.
2 commenti