I 99 Posse: «Gli omofobi italiani sono come l’ISIS»



Anche i 99 Posse hanno deciso di prendere posizione contro l'omofobia e, attraverso un messaggio pubblicato sulla loro pagina Facebook,  hanno spiegato la loro opinione a sostegno dell'eguaglianza di diritti dinnanzi alla legge:

Italiani: famiglia tradizionale e primi nella classifica mondiale del turismo sessuale. No alle adozioni gay (nonostante nessuno studio attesti particolari turbe nei bambini che crescono con due genitori dello stesso sesso) e sì agli orfanotrofi pieni. No all'esibizionismo (come se baciarsi in pubblico non fosse un atto d'amore ma una specie di perversione) ma non ci risultano aggressioni a coppie etero che lo fanno, mentre numerosissimi sono i casi di omosessuali picchiati per aver osato baciarsi o anche solo essersi tenuti per mano. Dio ha creato la famiglia tradizionale -dicono indignati gli italiani- dimenticando che Dio è un'opinione che vale per chi ci crede, non una costrizione per tutti quanti gli altri. Strani questi italiani, che quando si toccano certi temi hanno la stessa opinione dell'Isis o delle più retrive monarchie integraliste arabe. E questo senza entrare proprio nello specifico degli adulteri, del sesso come strumento di scalata sociale, dei livelli da record nel consumo della pornografia. Tutte cose che in sé dipendono esclusivamente dalle scelte personali, ma che stridono terribilmente quando sono accompagnate da una morale pubblica che invece fa del suo essere bigotta una sorta di marchio di fabbrica tricolore.
Commenti