Il reverendo Andrea Panerini intervistato da RepTV durante la sua partecipazione a Svegliatitalia



Ci siamo già occupati del reverendo Andrea Panerini, il pastore della Chiesa della Comunità Metropolitana di Firenze che ha invitato la sua intera comunità  a partecipare alla manifestazione a favore della legge sulle unioni civili.
La sua presenza non è passata inosservata e Repubblica TV l'ha intervistato. Il reverendo ha raccontato di essere «parroco della chiesa della Comunità Metropolitana, una chiesa luterana che ha la propria sede centrale negli Stati Uniti. È sempre stata molto attiva per i diritti degli omosessuale ed stata la prima chiesa al mondo che abbia sposato gli omosessuali in chiesa».
Un'apertura testimoniata anche dallo stesso sacerdozio, dato che «è una chiesa aperta. Abbiamo anche pastori transessuali, pastori sieropositivi, pastore eterosessuali... insomma, pensiamo che ogni persona sia amata da Dio per come è, non per quello che fa».
Panerini ha spiegato anche di aver avuto pochi contatti con la Chiesa Cattolica dato che le alte gerarchie preferisce far finta che non esistano e alcuni parroci «sono anche d'accordo con le nostre idee ma non lo possono dire».
Parlando poi a nome personale, il reverendo ha spiegato anche la sua opinione riguardo al ddl Cirinnà: «Personalmente lo ritengo insufficiente. Per me la strada principale p quella del matrimonio egualitario come in Francia, come negli Stati Uniti, come in altri paesi. Però affossare anche questa legge insufficiente sarebbe veramente un peccato perché lascerebbe senza neanche un minimo di diritto queste coppie».

Clicca qui per ascoltare l'intervista.
1 commento