La Miriano e le suore di clausura che vogliono disquisire su famiglia e crescita dei figli



«Questa mail che pubblichiamo viene dalle suore di clausura trappiste della Repubblica Ceca e di Vitorchiano. Suor Lucia, badessa delle trappiste di Praga ha mobilitato il suo convento e quello d’origine pregando tutti di andare a Roma per il Family Day». È quanto scrive Costanza Miriano sul suo blog.

Segue una lettera a firma di suon Lucia e delle sorelle di Naší Paní, pronte ad offrirsi di pagare il viaggio a chi scenderò in piazza per chieder che le altre famiglie non abbiano pari dignità:

dí a tutti da parte mia che per amore dei più deboli, i nostri bambini e i nostri ragazzi, devono andare e non fare come Pilato!! Un peccato di omissione può essere peggio di molti altri peccati. Noi qui siamo 25, siamo suore di clausura e non possiamo andare. Chi vuole andare al posto di ognuna di noi? È un favore personale che chiediamo a degli amici. Rimborseremo le spese del viaggio.
Noi preghiamo, adoriamo, digiuniamo. Voi andateci. È in nome della comunione tra laici e suore di clausura che ve lo chiedo. A Carron dite che ve lo chiediamo noi monache di clausura.
Inoltre assieme a Bagnasco ve lo chiede la chiesa italiana che é rappresentata da lui e non da altri, per la grazia di stato del mandato di presidente.

Ora, non è che si voglia sparare sulla Croce Rossa... ma davvero Costanza Miriano ritiene che delle suore di clausura siano le più adatte a definire come debba essere una famiglia all'interno di una società laica come quella italiana? Davvero queste donne si sentono legittimate a dire come si debba gestire un rapporto di coppia le quale sia il modo migliore di crescere i propri figli?
2 commenti