Luxuria: «Perché non hanno fatto un Family day contro i sacerdoti pedofili che hanno distrutto le famiglie e i bambini?»



A Roma c'era anche Vladimir Luxuria sul palco della manifestazione in difesa dell'eguaglianza dei diritti e delle unioni civili. Ed è lei ad aver lanciato una chiara accusa verso la falsità ideologica degli slogan di chi sabato prossimo chiederà di danneggiare la vita dei bambini proprio al grido di "Giù le mani dai nostri bambini". Ecco il suo discorso:

Un saluto a questa piazza meravigliosa e permettetemi di salutare le Famiglie Arcobaleno e tutti i loro figli. Questa piazza chiede scusa a tutti i bambini che sono stati offesi da tanti politici omofobi di mestiere.
Il prossimo sabato ci sarà una manifestazione, il cui slogan è: "Giù le mani dai nostri bambini". Io voglio chiedere a quelli del Family day dov'erano quando davvero bisognava difendere i bambini. Perché non hanno fatto un Family day contro i sacerdoti pedofili che hanno distrutto le famiglie, i bambini e lo sviluppo di un bambino?
Io mi chiedo perché non hanno organizzato un Family day contro Bertone che si è preso i soldi che dovevano andare a finire al Bambin Gesù per curare i bambini negli ospedali? Dov'era il family day?
Noi ci auguriamo davvero che finalmente anche in Italia non si dovrà prevaricare le Alpi per trovare nazioni che hanno delle leggi sulle uomini civili. E ormai c'è uno spread su questi termini che è vergognoso. Quindi ci auguriamo veramente che dopo trent'anni di amarezze, di delusioni, si prese per il culo, si promesse di chi ha solamente voluto i nostri voti e che puntualmente in parlamento non ha mai fatto niente, finalmente sia la volta giusta. E la prossima volta ci saremo appuntamento qui al Pantheon per festeggiare, non la vittoria di una «lobby gay» che non esiste, ma la vittoria di un'Italia civile, di un'Italia dell'uguaglianza, di un'italia della laicità. Svegliati Italia!

Clicca qui per guardare il video.
2 commenti