Don Roberto Ravera: «L'omosessualità è una deviazione della natura che va corretta»



È Il Giornale ad aver concesso ampio risalto alle farneticazioni del solito prelato che si sente legittimato a mentire e istigare all'odio i fedeli. Il quotidiano diretto da Sallusti scrive:

Se i politici si attardano nel prendere decisioni sulle unioni civili e le adozioni per le coppie gay, don Roberto Ravera ha le idee chiare: "L'omosessualità è una deviazione della natura che occorre correggere".

Si passa così a raccontare come il sacerdote di Cairo Montenotte (in provincia di Savona) sia «stanco delle tante parole e dei pochi fatti» e abbia scritto ad una lettera ad settimanale locale per affermare: «Dei cosidette gay bisogna distinguere. Ce ne sono alcuni che purtroppo sono nati con tendenze psicologiche e sessuali anormali. Cosa possiamo fare per loro? Bisogna comprenderli, aiutarli a correggersi, voler loro bene, non lasciarli soli in mezzo al bullismo. Mentre altri sono diventati gay e sono pieni di disordini morali». Il prelato si sarebbe poi spinto sino a sostenere che debba essere lo «stato ad aiutare i gay a correggersi come fa con altre persone che hanno vari problemi psicologici, fisici o caratteriali». Ed ancora, hasostenuto che l'omosessualità sia da ritenersi «un difetto rispetto alla natura che vuole l'amore tra uomo e donna e la famiglia basata sull'unione di uomo e donna. La natura non contempla l'unione di uomo e uomo o donna e donna che hanno anche la pretesa di allevare un figlio».
Il Giornale racconta questo senza mai lanciarsi in un commento di biasimo e senza mai fornire alcun dato che potesse spiegare che quelle parole sono un delirio privo di senso. Preferisce limitarsi a sostenere che abbiano infastidito i «perbenisti cattolici», quasi come se altri sedicenti cattolici avessero potuto apprezzare quel rantolo d'odio.

Ad apprezzare la violenza e l'ignoranza del prete omofobo ci hanno pensato i lettori del giornale, sempre pronti ad apprezzare chi usa la religione come arma di odio. Ed è così che tra i commenti c'è chi scrive: «Vai Don che vai bene. Se seguiamo la stampa di sinistra e l'opinione pubblica fortunatamente di una piccola minoranza, ci vorrebbero fare diventare tutti omosessuali (da curare)».
Un altro afferma: «È una delle definizioni del fenomeno più lucide che abbia mai letto. Il Don sara' anche anziano ma mi pare ancora molto lucido».
C'è chi chiede sia nominato papa e chi lo vuole come ministro della sanità. Ed ancora, c'è chi aggiunge: «Questo prete non fa che ricordare (giusta o sbagliata) la dottrina della chiesa cattolica. Se uno si dice cattolico deve osservare, se no cambi religione». «Credo abbia ragione ne dire che si tratta di un difetto della natura, certamente non fisico ma psicologico. Penso sia impossibile correggerlo, è troppo grave bisognerebbe cambiare il cervello».
9 commenti