Elizabeth Green a Siracusa per presentare "Il vangelo di Paolo. Spunti di una lettura al femminile (e non solo)"



Elizabeth Green è una teologa femminista e pastora battista presso le Chiese Battiste di Cagliari e Carbonia, nonché membro del Dipartimento di Teologia dell'Unione Cristiana Evangelica Battista d'Italia (UCEBI). Sarà lei che giovedì 18 febbraio (alle ore 18.00 presso la libreria "La Casa del Libro" in Via Maestranza n.20-22 a Siracusa) presenterà il libro "Il vangelo di Paolo. Spunti per una lettura al femminile (e non solo)", pubblicato nel 2009 e attualmente giunto alla settima ristampa.
Green appartiene alla prima generazione di donne pastore e al suo lavoro pastorale ha sempre unita la riflessione teologica che possiamo ritrovare nelle numerose pubblicazione che portano la sua firma. Il suo impegno a favore delle donne l'ha portato ad occuparsi dei diritti delle persone lgbtqi. È membro del Coordinamento Teologhe italiane e socia onoraria dell'Arcigay di Grosseto.
Quello non è l'unico lavoro editoriale di Green. "Il vangelo secondo Paolo" è soltanto uno tra i nove libri di cui è autrice, tra cui figurano anche: "Dal silenzio alla parola", "Lacrime amare. Cristianesimo e violenza contro le donne" (2000 e ripubblicato nel 2015 con il titolo "Cristianesimo e violenza contro le donne"), "Il Dio sconfinato. Una teologia per donne e uomini" (2007). L’ultimo libro di Green è "Padre nostro? Dio, genere, genitorialità. Alcune domande", pubblicato da Claudiana nel 2015.
Il pensiero della teologa Green rivolto verso le problematiche legate ai rapporti interpersonali e alla discriminazione di genere risulta oggi sempre più attuale e fonte di riflessione per creare una cultura delle differenze volta a costruire una società inclusiva che rispetti la dignità di ogni persona.
Commenti