Gay.it rifà i calcoli: a SvegliaItalia eravamo tre milioni



Al Family day c'era tanta gente, sicuramente troppa per un Paese civile. Ma di certo non erano in due milioni così come la stampa integralista continua a sostenere. Per giungere a te evidenza non serve alcun dato, basata la semplice matematica: il Circo Massimo è grande 320 metri per 150.
Se a manifestare contro la dignità delle altre famiglie ci fossero state davvero due milioni di persone, questo li avrebbe visti stipati in 41,6 persone al metro quadrato.Più del doppio del record mondiale.

È a quel punto che Gay.it ha deciso di fare qualche calcolo, giusto per rivedere le cifre della grande manifestazione a sostegno dei diritti di tutto:

Almeno cinque sono state le piazze principali completamente stipate di SvegliaItalia sabato 23 gennaio: Piazza della Scala a Milano (circa 5600 metri quadrati, strade eslcuse), Piazza del Pantheon a Roma (circa 2800 mq, ed infatti molti non sono riusciti ad entrare in piazza), Piazza del Nettuno a Bologna (circa 2.000 mq), Piazza del Carignano a Torino (circa 3.000 mq) e piazza del Plebiscito a Napoli (grandissima, ma noi calcoleremo solo 2.500 mq). Più altre 93 piazze: da città grandi come Firenze, Genova o Padova a città piccole ed anche piccolissime. Per essere realistici conteremo 1.200 metri quadrati di media per una decina delle altre 93 piazze e 5oo per le restanti. Il totale, in metri quadrati, è di ben 69.400 metri quadrati.

Ed ecco che, applicando la stessa media di persone al metro quadrato sostenuta dai fondamentalisti, ecco che le persone scese in piazza per #SvegliaItalia il 23 gennaio scorso risultano 2.900.000. Il tutto applicando calcoli prettamente matematici, facendo finta che non vi sia differenza di capienza fra la piazza del Family day, in cui la gente stava comodamente seduta con ampi corridoi di passaggio, e le piazze arcobaleno in cui non sarebbe potuto entrare neppure uno spillo.
Commenti