Laura Pausini sulle unioni civili: «Mi fa vergognare che siano passate leggi meno importanti di questa»



Da sempre in prima linea per il diritto alla dignità di ogni cittadino. è dalle pagine di Repubblica che Laura Pausini ha lanciato un duro attacco a quella politica che pare incapace di approvare una semplice legge sulle unioni civili.
La cantante, che domani calcherà il palco del Festival di Sanremo, ha dichiarato: «Abbiamo un Paese moderno che però fa fatica a trasformare in legge cose come questa. I nostri parlamentari dovrebbero rappresentare i cittadini e non le loro scelte sessuali, e tutti loro, seguendo la Costituzione, dovrebbero rappresentare l’uguaglianza e la democrazia nel modo di vivere. E non è un fatto di moda, sono vent’anni che ne parlo anche nei concerti. Credo che nessuno abbia spiegato bene di cosa stiamo parlando, non di religione ma di diritti umani. E mi fa vergognare che siano passate leggi certamente meno importanti di questa».
2 commenti