Non solo Milano: anche Palermo, Torino, Milano e Londra si mobilitano per le unioni civili



Non solo a Milano, ma anche a Torino, Palermo, Ascoli Piceno e Londra si scenderà in piazza per rivendicare la necessità di veder finalmente riconosciuti i diritti di gay e lesbiche. È questa la risposta decisa dalla società civile, stremata ed imbarazzata dall'immobilismo di una politica che pare pronta a vendere i diritti di migliaia di persone per interessi di Partito, con qualcuno che ha persino ritenuto di dover offendere i cittadini attraverso emendamenti ingiuriosi e inaccettabili in uno stato civile.
È uno stato che continua a dormire nonostante cento piazze si siano date appuntamento per dargli una sveglia, rivendicando un riconoscimento per la propria vita e per le proprie famiglie.

A Torino si manifesterà domenica dalle 15 alle 16 in Piazza Castello. La città di Palermo si è data appuntamento domenica alle 16.30 in piazza Verdi (teatro Massimo). Ad Ascoli Piceno l'appuntamento è per domenica tra le 15:e le 19:00 in Largo Crivelli. A Londra il ritrovo è alle 15:30 a Grosvenor Square.
Commenti