Perugia. 150 atleti da tutta Italia contro la discriminazione



È in pieno svolgimento la due giorni di pallavolo al Palaevangelisti organizzata dall'Omphalos Perugia il 5 e 6 febbraio. Giunto quest'anno alla sua terza edizione, l'eventovedrà la partecipazione di 20 squadre per un totale di oltre 150 atleti provenienti da tutta Italia.
«Il terzo Omphalos Volley Tournament –raccontano gli organizzatori di Omphalos Arcigay Arcilesbica– conferma la validità del progetto sportivo dell'associazione, che ha accompagnato anche la nascita di una squadra di pallavolo, che nell’anno di esordio al campionato provinciale è arrivata a contendersi i play off. Con la due giorni di febbraio, Omphalos vuole ribadire il valore dello sport come terreno di integrazione e palestra di tolleranza e attraverso lo sport parlare di diritti della comunità LGBT (lesbica, gay, bisessuale e transessuale) italiana e internazionale, di lotta contro le discriminazioni e la violenza, di parità».
Il torneo rappresenta, inoltre, un momento di grande valore sportivo e di forte integrazione per la comunità oltre che «una vetrina per la città –assicurano gli organizzatori– da sempre terra di avanzate conquiste in tema di diritti e integrazione e di forte radicamento delle associazioni LGBT». Per un week end, infatti, oltre agli atleti coinvolti nel torneo arriveranno a Perugia centinaia di accompagnatori e tifosi. «Questo significa visibilità e una grande opportunità di sensibilizzazione su tematiche centrali per l’attività di Omphalos, come la salute e la battaglia contro ogni forma di discriminazione. Sin da ora ringraziamo tutti i volontari coinvolti».
Commenti