Usa. È morto il giudice ultraconservatore Scalia



All'età di 79 anni il giudice ultraconservatore della Corte Suprema americana, Antonin Scalia, è venuto a mancare per cause naturali. Dal 1986, con la nomina di Reagan, Scalia, italo-americano, aveva dato vita a nuova corrente pensiero, l'originalismo, e aveva portato sempre in più posizioni conservatrici la Corte.
Amico della giudice Ruth Bader Ginsburg, RGB per i fans e per la comunità LGBT americana, Scalia è conosciuto per le sue opinioni fondamentaliste sull'omosessualità. Nel 2003, quando la Corte Suprema dichiarò incostituzionali le leggi che proibivano la sodomia, le difese sostenendo che la maggioranza degli americani era contraria ad uno "stile di vita immorale e distruttivo".
La corsa alla nomina di un nuovo giudice è già iniziata. I Repubblicani vogliono un'altro Scalia (sì ma chi sarebbe?), mentre i Democratici puntano a bilanciare l'asse ideologico sostenendo un giudice progressista. La partita sarà difficile perché se Obama deciderà di nominare un giudice questo verrebbe silurato dal Senato controllato dai Repubblicani. Dovremo molto probabilmente forse aspettare il nuovo Presidente per vedere una nuova Corte Suprema.

Sui social network, il giornalista Dan Savage lo vuole ricordare così.
Commenti