Pietro Boselli è sempre più gnocco e gay-friendly



Ridateci MTV. È questa la richiesta più probabile che scaturirà dopo aver visto le prime immagini del modello italiano Pietro Boselli durante la sua partecipazione all'MTV Trippers australiano.
Se qualcuno si sarà forse abituato all'idea di aver visto i bonazzi del Geordie Shore prendere il volo per approdare solo sul satellite, difficile sarà rassegnarsi nel sapere che probabilmente non ci sarà alcun canale italiano che ci farà accompagnare da Pietro sulle calde spiagge australiane o persino al Gay Pride di Sidney in cui il modello ha fieramente marciato come icona gay.
Quindi non solo il meglio dell'Italia si trasferisce all'estero e se ne va a insegnare ingegneria nelle università inglesi, ma persino le sue apparizioni televisive rischiano di essere negate al pubblico della sua terra natia.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12]


2 commenti