Brevi dal mondo



Padova. Uomo 50enne lascia la moglie e i suoi 14 figli. La famiglia Calò era stata protagonista di tanti servizi televisivi, anche a livello nazionale a causa del suo record nel profilicare. Ora la Alessandraha raccontato la rottura della sua famiglia tradizionale stile neocatecumanele in un'intervista trasmessa d "Tagadà". Pare che la separazione sia in realtà realtà, è avvenuta due anni fa.

Vercelli. È stato condannato a cinque anni di carcere il prete pedofilo che aveva abusato di sette ragazzi. Il 47 anni era l'ex parroco della chiesa del Sacro Cuore, responsabile dell’oratorio del Belvedere e referente della comunità salesiana a Vercelli. Era stato accusato di sfruttamento della prostituzione minorile e violenza sessuale ai danni di sette ragazzi di età compresa tra 14 e 17 anni, sei dei quali di origine straniera. L'adescamento avveniva tramite Whatsapp e Facebook, dove il saredote prometteva di aiutarli a trovare un lavoro. Le violenze venivano poi perpetrate all'interno dei locali della parrocchia, tra cui anche l'oratorio.

Famiglia Cristiana. Solitamente si stima che il 10% della popolazione sia omosessuale. All'interno dell'integralismo cattolico non è raro che quella percentuale sia alterata a seconda della convenienza: viene abbassata se si parla di diritti o alzata se si vogliono stimare i costi della reversibilità. Eppure è sulle pagine di Famiglia Cristiana che si può trovare una stima che nessun mortale aveva mai azzardato prima: in riferimento al ddl Cirinnà, si parla di «una legge che ha a che fare con poche migliaia di persone». Esatto: poche migliaia, dicono.
Curioso è anche come si lamentino che si sia dibattuto del tema per sette mesi, nonostante sia da trent'anni che il loro unico obiettivo pare sia proprio il rallentamento (se non l'affossamento) della norma.

Indonesia. Il ministro delle telecomunicazioni indonesiane, Titaful Sembiring, ha pubblicato un tweet in cui cita Maometto nel chiedere che i gay siano condannati a morte. Il messaggio è poi stato cancellato in dopo le proteste raccolte sul social network.

Stati Uniti. È stata avviata una nuova causa giudiziaria federale contro tre società che promettono fantomatiche "terapie riparative" dell'omosessualità. Data la provata assenza di scientificità nei metodi proposti unita alla dannosità di ciò che spesso viene attuato nel nome del più becero pregiudizio, l'accusa è ancora una volta quella di truffa ai consumatori.

Televisione. Il V Rapporto sulle confessioni religiose e Tv e il VI Rapporto sui telegiornali mostrano un crescente monopolio del piccolo schermo da parte dei cattolici. Nella stagione 2014-2015, al cattolicesimo è andato l'86 per cento dello spazio nei talk show, ma solo un'ora è stata dedicata agli scandali vaticani. Sono raddoppiate anche le fiction religiose, passate da 311 a 603. Nel 92% riguardano la confessione cattolica. Aumentano anche le ore delle trasmissioni dedicate ad argomenti religiosi, che passano da 380 a 421: dei 732 programmi, il 70% è cattolico. Sono più di 35 ore il tempo che i telegiornali hanno dedicato alla figura di Papa Bergoglio.

Viterbo. In una scuola media di Bagnoregio, un'insegnante incitava i bambini ad atti di bullismo contro un compagno che aveva lieve deficit cognitivo. Fu persino collocato su una sedia per essere picchiato a turno dagli altri alunni. La storia èp venuta alla luce durante una lezione di catechismo in oratorio, quando si parlò di atti di bullismo e i bambini candidamente commentarono: «ma è proprio quello che ci dice di fare la prof».

Roma. Coppia etero iscrive all'anagrafe bambino nato da maternità surrogata in Ucraina. Il tribunale di Roma assolve la coppia che avrebbe falsificato l'origine del bambino: perché il fatto non sussiste
Commenti