È morto il pornoattore Xander Scott. Aveva 30 anni



L'ex attore pornografico Xander Scott (il cui vero nome era Michael Cohen) è morto all'età di soli 30 anni. A darne notizia è la madre che, attraverso un messaggio pubblicato sul suo profilo Facebook, ha confermato che il decesso è avvenuto a febbraio a causa di un'overdose.
Tra il 2009 e il 2011 ha preso parte ad una quindicina di video per soli adulti prodotti dalla Randy Blue e dalla Pulse Distribution. Insieme a Reese Rideout, conquistò anche l'ambita copertina del numero 109 di DNA Magazine proprio come uno dei volti chiave della Randy Blue.
Nel 2012 è stato vittima di uno spaventoso incidente stradale: la sua macchina si è ribaltata mentre lui era stato catapultato all'esterno dell'abitacolo. Le immagini dell'incidente non lasciano dubbi riguardo alla gravità di quanto accaduto. Trasportato in ospedale, ha subito due arresti cardiaci ed è rimasto in coma per due giorni. Ci sono poi voluti sette interventi di chirurgia plastica per cancellare i segni dell'incidente dal suo volto.
A quella tragedia si è ben presto aggiunta anche la morte del fratello, deceduto un anno più tardi. Ed ancora, nell'agosto dello scorso anno, è stato arrestato con l'accusa di furto e nelle immagini segnaletiche erano ancora ben visibili i segui lasciati dall'incidente. Non si conosce l'esito del processo dato che la morte è sopraggiunta prima della sentenza e qualcuno ipotizza che l'abuso di sostiene stupefacenti possa essere dipeso da quella serie di eventi che parevano portare la sua vita verso il baratro.
Attualmente lavorava in un negozio di mobili e forniture edili. I funerali si sono tenuti il 14 febbraio scorso a San Diego.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15]
2 commenti