Le Seychelles hanno depenalizzato l'omosessualità



Le isole Seychelles hanno finalmente cancellato una legge coloniale che criminalizzava i rapporti sessuali fra persone dello stesso sesso. Secondo la sezione 151 del codice penale, un uomo che fa sesso con un uomo è da ritenersi «contro l'ordine della natura&raqyo; e puòò essere condannato ad una pena detentiva di 14 anni.
Si tratta di un retaggio derivante dal dominio coloniale britannico, così come avvenuto anche in India. Il turismo rappresenta quasi il 20% del PIL nazionale e impiega il 15% per cento della forza lavoro. Tuttavia, anche a causa di quell'assurdo codice penale, le isole Seychelles non hanno mai rappresentato una meta per il turismo lgbt di massa.
Il procuratore generale Ronny Govinden ha dichiarato che quella legge creava non pochi imbarazzi alle delegazioni internazionali del Paese: «Ogni volta che il Seychelles partecipano ad un evento internazionale, ci troviamo sempre dinnanzi a chi ci chiede quando rimuoveremo quella legge».
3 commenti