Anche il Cirque du Soleil annulla i suoi spettacoli in North Carolina contro la legge omofoba



Prosegue senza sosta l'ondata di indignazione per le leggi omofobe approvate in North Carolina. Alla lista degli artisti  che ha deciso di cancellare le proprie esibizioni all'interno del Paese, si è ora aggiunto anche il notissimo Cirque du Soleil.
Attraverso un comunicato diramato sui social network, la compagnia teatrale ha spiegato: «Il Cirque du Soleil si oppone alla discriminazione in ogni sua forma. A causa delle legge HB2, ci troviamo a dover cancellare i nostri show nel North Carolina». Ed è così che i cittadini di Greensboro, Charlotte e Raleigh non potranno assistere alle loro esibizioni a causa un governo repubblicano che ha canalizzato il proprio odio in leggi discriminatorie vergognosamente celate dietro presunti "sentimenti religiosi".
Nei giorni scorso anche Bruce Springsteen e Ringo Starr avevano annullato le loro performance, così come Sharon Stone ha cancellato le riprese del film che avrebbe dovuto girare in Mississipi, ossia in un altro stato in cui i repubblicani hanno approvato leggi simili.
1 commento