Anche Ringo Starr cancella il suo concerto in North Carolina



Si allunga la lista di celebrità che hanno deciso di annullare i propri concerti in North Carolina dopo l'approvazione delle leggi discriminatore volute dalla maggioranza repubblicana. Com'è noto, la legge HB2 annulla tutte le ordinanze locali che tutelano i diritti lgbt e permettere alle aziende di poter discriminare le persone lgbt sulla base di presunti motivi religiosi.
Il cantante dei Beatles ha scelti di protestare contro la norma attraverso la cancellazione del suo concerto che si sarebbe dovuto svolgere nella città di Cary, la stessa in cui Deutsche Bank ha congelato le nuove assunzionic he avrebbero dovuto far parte di un progetto di espiazione nello stato.
Starr ha detto: «Mi dispiace deludere i miei fan della zona, ma abbiamo dobbiamo prendere una posizione contro questo odio. Dobbiamo diffondere la pace e l'amore».
Nei giorni scorsi, per il medesimo motivo anche Bruce Springsteen ha annullato una sua performance prevista a Greensboro, in North Carolina. dal canto suo il governatore ha fatto un timido dietro-front e ha emanato alcune misure volte ad annacquare la normativa, ma il problema è che la maggior parte delle sue disposizioni restano comunque in vigore.
2 commenti