Bolzano. L'Asl riconoscerà il congedo matrimoniale ad un dipendente sposatosi all'estero con un altro uomo



L'azienda sanitaria dell'alto Adige ha riconosciuto il congedo matrimoniale ad un suo dipendente sposatesi in Germania con un altro uomo. La richiesta era stata dapprima rifiutata, ma poi l'azienda sanitaria ha rivisto la propria decisione a seguito della causa di lavoro proposta dal dipendente. A lui verranno riconosciute due settimane di congedo matrimoniale, esattamente come accade per le coppie eterosessuali che lavorano nella medesima azienda.
«È un risultato davvero importante, soprattutto tenuto conto che il datore di lavoro non è un'azienda privata ma un ente pubblico», ha affermato il legale del dipendente.
Commenti