La Federazione Calcio messicana lancia una campagna contro l'omofobia



I cori omofobi negli stati stanno diventando una vera e propria piaga per il calcio messicano. dato che le penalità inflitte a varie squadre paiono non aver sortito gli effetti desiderati, la Federazione Calcio ha deciso di provare una nuova strada comunicativa attraverso la realizzazione di una serie di video da 30 secondi ciascuno in cui alcuni calciatori spiegano perché quell'atteggiamento sia lesivo.
A partecipare al progetti ci sono nomi noti della scena internazionale, come Chicarito, Andres Guardado o capitano Rafael Márquez: tutti pronti a chiedere ai loro tifosi di mettere da parte eventuali comportamenti discriminatorio durante le partite.
L'iniziativa è stata annunciata in occasione della partita contro il Canada per la qualificazione della Coppa del Mondo che si è svolta allo Stadio Azteca di Città del Messico. Brevi video sono stati mostrati anche sui maxi schermi dello stadio prima del fiscio di inizio e nel corso del primo tempo. Purtroppo pare che nell'immediato non si siano avuti gli effetti desiderato dato che la tifoseria messicana è stata udita urlare la parola «puto» (l'euqivalente del nostro «fr*cio»)) nella direzione degli avversari.

Clicca qui per guardare il video.
2 commenti