Marco Carta sulla vicenda delle offese omofobe: «A me le etichette non piacciono. Tutto qua»



Alla fine è durante la diretta del lunedì sera che all'Isola di famosi si è parlato degli insulti omofobi che Andrea Preti sostiene siano stati lanciati da Paola Caruso nei confronti di Marco Carta. L'accusa è che lo avesse etichettato come una «checca isterica» e una «primadonna».
Il filmato riproposto dalla regia è una sequenza in cui era stato registrato un dialogo tra Gianluca Mech e la Bonas: «È stata una lotta fra donne questa settimana l'isola», dice lui. «Fosse stata solo fra donne. C'è stato anche qualche uomo che vuole fare la donna, la primadonna», risponde lei. «Ce l'hai con me?», chiede lui. «No. Te no» è stata la risposta. Un dialogo in cui parrebbe dunque mancare l'insulto più grave, anche se Andrea continua a sostenere sia stato detto.
Visto il filmato e con voce visibilmente nervosa, Marco Carta ha voluto spiegare perché gli interessasse cercare di capire la verità del fatto: «Volevo sapere se aveva usato tecnicamente proprio quel termine. Andrea avrebbe tranquillamente potuto inventarsi che ho gli occhi azzurri o che sono rosso di capelli. Volevo sapere se c'era stato un commento in qualche modo discriminatorio o con un'etichetta. Semplicemente perché a me le etichette non piacciono. Tutto qua».
Dal canto suo Paola ha sostenuto di aver detto «primadonna» per intendere una persona che cerca visibilità, così come accade per tutti dato che si è concorrenti di un reality in cui è importante essere visibili. Andrea ha invece ribadito di aver sentito quelle parole e di averle confidate a Marco perché «a lui ci tengo e un amico, se sente certe cose, glieli va a dire».
Dallo studio Signorini ha poi aggiunto: «Caro Marco, indipendentemente dall'epiteto orrendo che ti avrebbero affibbiato, se anche ci fosse stato, ricordati che chi fa una figura del cavolo è chi lo dice, non chi lo riceve. Te lo dice uno che di "checca isterica" se l'è preso tante di quelle volte».

Clicca qui per guardare il video.
Commenti