Osvaldo Supino al Miami Beach Pride



«È stato bellissimo... e pensare che quando mi hanno chiamato non volevo accettare. Non mi sentivo all'altezza». Osvaldo Supino commenta così la sua esibizione che l'ha portato ad essere il primo artista italiano a calcare il palco del Miami Beach Pride al fianco di Iggy Azalea e Jordin Sparks.
Si tratta di un evento tra i più seguiti in America, capace nella sua totalità di raccogliere più di 150.000 persone. Supino ha portato sul palco alcuni dei suoi successi, pezzi tratti dall'ultimo album "Behind The Curtain" e un'anteprima in spagnolo del nuovo progetto a cui l'artista sta lavorando.
«Avevo paura -prosegue Supino-  ma appena ho messo piede sul palco il pubblico mi ha accolto con un affetto e un entusiasmo tale che mi sono subito sentito a mio agio. È stato un momento speciale per me, frutto di tanto lavoro fatto in questi ultimi anni in Italia e fuori».
Le emozioni di quei momenti sono state immortalate in un video che raccoglie alcuni momenti del backstage, gli istanti prima dell'esibizione e poi la felicità del concerto. Ma anche nella sua prima intervista negli Stati Uniti, realizzata dall'emittente televisiva NBC.
Il prossimo passo sarà la pubblicazione a metà maggio di "Infinity" come quarto singolo estratto dall'album "Behind The Curtain", annunciato dallo stesso Osvaldo lunedì scorso a Diego Passoni durante il programma "Citofonare Passoni".
1 commento