Tutto è pronto per il primo gay pride di Caserta



Dopo Salerno nel 2012 e Benevento nel 2015, quest'anno sarà Caserta ad ospitare il Campania pride. Si tratterà del primo gay pride mai organizzato nella città campana. La parata si volgerà il 25 giugno e sarà affiancata dal Pride Park, ossia un concentrato di eventi a tema che si svilupperà nel corso della settimana precedente.
Se in Italia l'integralismo cattolico rende difficile organizzare eventi che nel resto del mondo sono percepiti come una festa di tutti, nel caso di Caserta pare che ci sia anche una problematica legata ad una sorte di silenzio da parte della stampa. Il Comune di Caserta è nelle mani di un commissario straordinario che non ha ancora fornito alcuna notizia riguardo alla concessione del patrocinio. Nel caso in cui la commissaria straordinaria decidesse di non concedere, ci si troverebbe addirittura in una situazione in cui gli organizzatori sarebbero costretti anche anche a pagare la polizia municipale per l'occupazione del suolo pubblico nelle via coinvolte nella parata.
Casi simili si sono verificato anche a Varese e Treviso, dove la stampa ha comunque messo sotto pressione gli enti rilanciando i vari divieti di stampo integralista o le posizioni di chi chiedeva una posizione a sostegno della pari dignità e dei diritti per tutti. Così non è stato in Campania, dove la stampa pare tacere e non versare una sola goccia di inchiostro per occuparsi della questione.
1 commento