Alessio De Giorgi lascia Gay.it per entrare nello staff di Matteo Renzi



Alessio De Giorgi lascerà l'incarico di direttore di Gay.it, il giornale online da lui stesso fondato nel 1997.
La notizia è stata confermata dall'editore, il quale spiega che De Giorgi entrerà a far parte dello staff di comunicazione di Palazzo Chigi. Viene anche detto che «il suo nuovo incarico non sarà tanto legato alla sua componente lgbt quanto a quel know how digitale che ha avuto modo di acquisire e affinare creando, dirigendo e contribuendo ad affermare un media “di minoranza” nel panorama nazionale».
Riguardo al futuro di Gay.it, l'editore assicura che nei prossimi giorni verranno ufficializzati il nuovo direttore ed un progetto di rilancio complessivo del network.
La militanza nel mondo politico non è una novità per De Giorgi. Nel 2007 è stato membro della prima Assemblea Nazionale del Partito Democratico, nel 2012 ha appoggiato la candidatura di Matteo Renzi alle primarie del centrosinistra mentre nel 2013 annunciò la sua candidatura al Senato nella lista di Scelta Civica, dalla quel si ritirò dopo una campagna diffamatoria condotta da alcuni giornali di destra.
Commenti