Il modello transgender Laith Ashley conquista la copertina di Attitude



È il volto del modello transgender Laith Ashley ad aver conquistato la prestigiosa copertina del numero di giugno di Attitude. E la strada che lo ha condotto a questo traguardo non è certo stata semplice.
Ricorda ancora come alcuni troll lo avessero preso di mira e come inondassero ogni sua fotografia con commenti traboccanti di odio: «Scrivevano cose orribili e per circa tre settimane riuscivo a smettere di rileggere quei commenti. Sapevo che non avrei dovuto, ma ho continuato a leggerli e più li leggevo, peggiori erano le cose che scrivevano».
Grazie ad una lunga serie di sedute di psicoterapia, è riuscito ad imparare ad ignorare la voce dell'odio integralista. «Ho imparato che non si può piacere a tutti», racconta oggi.
Ashley non nasconde però che quell'odio può uccidere: «Per molto tempo ho pregato Dio di farmi morire -racconta- Mi pareva di odiare la vita, odiare essere trans, odiare il mondo. Sono stato molto negativo. Ho ancora delle lotte da affrontare, ma ricordo a me stesso che sono stato benedetto. Ho una famiglia che mi è di supporto. Possono anche non essere d'accordo con quello che sono, ma mi amano. Ho avuto il privilegio di andare a scuola. Ho avuto il privilegio di questa esperienza. Ora mi piace quello che vedo nello specchio».

Immagini: [1] [2] [3]
Commenti